AmbienteRinnovabili

Carlsberg e Coca-Cola useranno bottiglie di plastica compostabili e biodegradabili

L'azienda di prodotti biochimici con sede nei Paesi Bassi Avantium sta sviluppando bottiglie All-Plant, che potrebbero presto diventare il futuro del packaging dei drink.

Avantium, utilizza zuccheri vegetali anziché combustibili fossili per fabbricare le sue bottiglie di plastica biodegradabili e riciclabili e ha già ottenuto il sostegno di importanti produttori di bevande come Carlsberg e Coca-Cola.

Avantium, una società olandese che lavora su soluzioni rinnovabili e sostenibili, ha in programma di sviluppare una nuova bioplastica totalmente vegetale che prodotta da zuccheri estratti da colture coltivate in modo sostenibile, come mais, grano o barbabietole, anziché combustibili fossili. Gli zuccheri vegetali possono essere scomposti in semplici strutture chimiche, che possono quindi essere riorganizzate per formare una nuova plastica a base vegetale.

bottiglie plastica compostabile
Avantium Renewable Chemistries lavora allo sviluppo di soluzioni pratiche per accelerare la transizione verso un mondo privo di fossili. Foto: avantium

La plastica sarà abbastanza resistente per essere utilizzata per imbottigliare bevande gassate, ed è completamente riciclabile e si decompone in un anno.

A livello globale, oltre 300 milioni di tonnellate di plastica sono a base di petrolio, il che significa che è fatto con combustibili fossili. Ciò significa che oltre a contribuire alla crisi dell’inquinamento da plastica e al flagello delle microplastiche che sono state trovate ovunque, la produzione di plastica tradizionale sta direttamente sfidando l’emergenza climatica.


Inizialmente, l’azienda avrà una capacità produttiva di circa 5.000 tonnellate di plastica all’anno. Ma ci si aspetta che la potenzialità di produzione crescerà notevolmente insieme alla domanda di materiali plastici sostenibili.

In futuro, Avantium spera di essere in grado di fornire zuccheri vegetali dai rifiuti organici per garantire che la sua plastica vegetale non influisca sull’approvvigionamento alimentare globale, quindi combatterebbe anche il problema degli sprechi alimentari, un enorme problema ambientale che attualmente contribuisce al 10% delle emissioni globali di carbonio, secondo le Nazioni Unite.

carlsberg bottiglia carta
La prima bottiglia di birra in carta riciclabile e sostenibile è stata presentata in Danimarca e potrebbe essere il primo passo verso una rivoluzione del settore.

Il prototipo ha già ottenuto il supporto dei giganti FMCG Coca-Cola e Danone, che sperano di poter utilizzare la plastica per i loro prodotti in bottiglia già nel 2023. Il famoso produttore di birra Carlsberg ha anche appoggiato i piani di Avantium e sta già sta vendendo (o meglio ha in programma di vendere su larga scala) la sua birra in una bottiglia di carta.

La società prevede che entro la fine dell’anno saranno annunciate ulteriori partnership con i marchi di alimenti e bevande.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.