AmbienteEcologiaHot Topic

La prima bottiglia di birra in carta riciclabile e sostenibile

La prima bottiglia di birra in carta riciclabile e sostenibile è stata presentata in Danimarca e potrebbe essere il primo passo verso una rivoluzione del settore.

Durante il C40 World Mayors Summit di Copenhagen il Carlsberg Group ha presentato la prima bottiglia di birra in carta riciclabile e sostenibile. Si chiama Green Fiber Bottle ed è il risultato di un lungo percorso che si è concretizzato in due prototipi che vogliono essere i precursori di un cambio radicale di direzione nel settore della birra e non solo.

Foto di Carlsberg Group

La bottiglia di birra in carta rispettosa dell’ambiente

La prima bottiglia di birra in carta è in realtà prodotta con una fibra derivata dal legno. Per far sì che possa contenere la birra in maniera efficiente e sicura, al suo interno è stata inserita una pellicola che, nei due prototipi presentati, è costituita rispettivamente da PET ottenuto da materiale riciclato e da PEF, un polimero a base biologica. La bottiglia risulta al 100% sostenibile e riciclabile, ma l’azienda si pone l’obiettivo di giungere a una soluzione definitiva costituita da soli materiali naturali rispettosi dell’ambiente.

Foto di Carlsberg Group

Il progetto della bottiglia di birra in carta nasce nel 2015 quando Carlsberg ha ideato un progetto per una bottiglia prodotta con materiali sostenibili. L’azienda ha lavorato insieme a: EcoXpac, una realtà specializzata in innovazioni green; BillerudKorsnäs, un’azienda produttrice di packaging; e un team di Post Doc dalla Technical University of Denmark. Con il supporto economico dell’Innovation Fund Denmark. Lo sforzo comune si è concretizzato con la fondazione di Paboco®, the paper bottle company, una joint venture tra BillerudKorsnäs e l’azienda produttrice di bottiglie ALPLA. La Paboco® ha lanciato, inoltre una paper bottle community, a cui hanno aderito Carlsberg, The Coca-Cola Company, The Absolut Company e L’Oréal.


La nuova bottiglia di bottiglia di birra in carta si inquadra in una vision di sostenibilità più ampia in cui Carlsberg credo molto. A testimonianza di ciò il progetto di rendere tutti i suoi birrifici a impatto zero entro il 2030 e di ridurre del 30% l’impatto ambientale dell’intera produzione entro lo stesso anno.

blank
Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.