AttualitàLifestyle

Calza della Befana fai da te: come realizzarla

In attesa della Festa della Befana scopriamo insieme qualche idea per realizzare una calza fai da te per stupire adulti e bambini.

Quando il 6 gennaio è alle porte si diventa sempre un po’ malinconici perché, come dice un antico proverbio popolare, “l’Epifania tutte le feste porta via”. Allo stesso tempo, però, siamo impazienti di ricevere in dono la famosa calza della Befana. Che sia piena di carboni o di cioccolatini ha poca importanza: per adulti e bambini la vera magia è l’attesa. Scopriamo insieme come trasformare questa attesa in creatività e realizzare la calza della Befana fai da te perfetta per i vostri cari! Ecco qualche idea originale senza dimenticare l’importanza del riuso, del riciclo, del risparmio ma soprattutto della sostenibilità.

calza della befana fai da te
Foto: Antoni Shkraba @pexels

Calza della Befana fai da te: lana

Tutti abbiamo quel maglione vecchio nell’armadio che non vogliamo proprio buttare ma di cui, allo stesso tempo, non sappiamo proprio che farcene. Quest’anno realizzare una Calza della Befana fai da te può essere un’ottima occasione per fare un po’ di spazio nell’armadio e creare qualcosa di unico. Oltre al classico maglione di lana potete recuperare anche qualche vecchio jeans o scampoli di stoffa, pizzo, cotone, seta e velluto. Insomma, via libera alla fantasia per realizzare una calza patchwork colorata e originale! Basterà disegnare su un cartoncino la sagoma della calza o usare una calza da uomo direttamente come riferimento, per poi ricucire tutto e decorare bottoni, perline e nastri a piacimento.

Carta

Realizzare una calza della Befana fai da te con la carta è un’idea semplice, veloce e allo stesso tempo creativa. Il materiale è davvero versatile e, soprattutto, spesso ne abbiamo a casa in gran quantità e di diverse tipologie. Potete riciclare la carta regalo, la carta di giornali, pagine di libri, vecchi cataloghi o perfino spartiti musicali. Una volta scelta la carta da utilizzare, ritagliate due sagome uguali e incollatale nel modo più adatto in base alla tipologia e alla forma di calza che volete realizzare. Senza dubbio, per chi vuole usare a pieno la sua immaginazione, questa è la soluzione perfetta: potete infatti decorare la vostra calza nei modi più disparati. C’è chi preferisce disegnare, chi solo colorare, chi applicare strati di carta diversi per grandezze e materiali…non vi resta che liberare la fantasia!

Pasta sfoglia o pasta frolla?

Chi dice che la calza della Befana non può essere realizzata in cucina? Per i più golosi o per chi non si accontenta di biscotti e cioccolatini, arriva la calza di pasta sfoglia. Ebbene sì, vi basterà ritagliare la pasta sfoglia a forma di calza e farcirla con un ripieno dolce o salato in base ai vostri gusti. Oppure, potete realizzare la calza della Befana biscotto o, ancor meglio, preparare una frolla all’olio semplice e friabile da riempire con marmellata o nutella. Non vi resta che sperimentare in cucina e stupire adulti e bambini con le vostre ricette!

In alternativa, potete recuperare dei pezzi di juta da una vecchia calza della Befana e cucirla per ricrearne una nuova oppure, se conoscete la tecnica, potete realizzarla direttamente a maglia con i ferri (così da personalizzarla come più preferite! Per chi invece vuole qualcosa di particolare ma sempre con un’attenzione alla sostenibilità, può recuperare un guanto da riempire con biscottini fatti in casa. Scegliere anche per queste feste un consumo sostenibile ed ecologico può essere un modo per approcciarci ad una vita sostenibile che mette al primo posto la natura e l’ambiente. Anche in piccolo e con un po’ di creatività, possiamo fare la differenza su questo Pianeta.

Cristina Morgese
Dopo aver conseguito la Laurea in Storia dell'arte e il Master in Management Museale, lavoro freelance come giornalista, copywriter e content creator. Non credo a confini già delineati, per questo mi piace oltrepassarli e trovare i fili nascosti che legano discipline diverse tra loro.