BevandeTè & Caffè

Caffè marocchino: cos’è e come si fa

Il caffè marocchino è una bevanda calda di origini piemontesi piuttosto famosa, ma per sapere nel dettaglio cos’è e come si fa è necessario conoscere un po’ di storia.

Il caffè marocchino, o più correttamente marocchino, è una bevanda calda nata in Piemonte con una storia piuttosto interessante. Ormai piuttosto diffuso in tutta Italia prepararlo correttamente richiede una certa maestria ma il gusto è assicurato.

caffè marocchino

Cos’è il caffè marocchino

Parlare di caffè marocchino non risulta propriamente esatto, sarebbe più corretto indicare il preparato semplicemente con marocchino. Questo perché è e nasce da una bevanda a sé stante, non semplicemente da una variazione del classico espresso. Esso deriva dal «bicerin» bevanda a base caffè, cioccolato e crema di latte, molto apprezzata da, nientemeno, che Cavour. Il caffè marocchino è a tutti gli effetti un’evoluzione, preparato con una parte di espresso, una di cioccolata calda, latte intero «montato» a formare la schiuma e polvere di cacao magro. Il risultato è un preparato cremoso con note intense, perfetto nelle giornate fredde per dare una carica di  gusto e energia.

caffè marocchino cos’è come si fa

Coma si fa il caffè marocchino

La preparazione del caffè marocchino è abbastanza semplice ma è necessario stare attenti ad alcuni accorgimenti, a partire dagli ingredienti e alla loro quantità:

  • 20-25 ml di caffè espresso
  • 10-15 ml di cioccolata calda
  • 25 ml di latte fresco intero
  • Cacao magro in polvere

Una volta pronti gli ingredienti del caffè marocchino il primo passo è preparare una buona cioccolata calda. Questa si verserà direttamente sul fondo del bicchierino. Successivamente si andrà ad aggiungere l’espresso direttamente sulle cioccolata. Per questo passaggio è possibile utilizzare direttamente il bicchierino con la macchina del caffè. Sul composto poi si aggiunge una spolverata di cacao magro in polvere. A questo punto si monta il latte col vapore a formare una morbida crema nel brico, versandola poi a completamento del preparato. A piacere è possibile aggiungere un’ulteriore spolverata di cacao a guarnire il tutto. È bene tenere presente che esistono diverse varianti della ricetta, a seconda del gusto e della zona d’Italia.

TOPIC caffè
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.