Dolci & PasticceriaFood

Biscotti Pan di zenzero: 5 trucchi per preparare il miglior Gingerbread di Natale

Non c’è Natale senza gli immancabili Biscotti Pan di zenzero, conosciuti agli anglofoni come Gingerbread. Abbiamo raccolto qualche trucco per farvene preparare di perfetti. Il risultato è garantito

Durante il periodo natalizio i biscotti Pan di zenzero, conosciuti in Nord Europa e Nord America come Gingerbread, diventano una presenza costante nelle cucine di casa. Bene si imbarcano nella preparazione di questo semplice dolce, con risultati quasi sempre ottimi, ma cosa succede quando i professionisti dei fornelli si dedicano alla ricetta? Ecco 5 trucchi per trasformare questo dolce in una vera leccornia.

Biscotti pan di zenzero
Gingerbread, i tipici biscotti pan di zenzero

1. Occhio alla farina

Non tutta la farina è uguale, questo bene o male lo sappiamo tutti, ma qual è la farina giusta per i biscotti Pan di zenzero? Sono diverse le ricette che indicano quella di tipo 00, ma potrebbe non essere la migliore: una combinazione tra farina di tipo 1 e semola integrale di grano duro dovrebbe essere la soluzione ideale, in un rapporto 1:3. Non vi diamo pesi specifici perché il risultato migliore lo si ottiene aggiustando di volta in volta l’impasto affinché abbia la consistenza perfetta.

2. Il mix di spezie è fondamentale

Le spezie sono forse la parte più importante di questi biscotti, motivo per cui richiedono parecchia attenzione: ognuno propone il suo personale mix, ma sicuramente non possono mancare zenzero, cannella e chiodi di garofano. Queste spezie andrebbero acquistate fresche e lavorate utilizzando coltello e batticarne, in modo da ridurle in una polvere il più fine possibile. Sullo zenzero le opinioni si dividono, c’è chi lo ama fresco e chi invece lo preferisce in polvere, in questo caso dipende dai vostri gusti.

Biscotti Pan di Zenzero 5 trucchi
Biscotti Pan di Zenzero

3. Meglio il bicarbonato del lievito

Anche su questo punto in realtà esistono due diverse scuole di pensiero, ma la maggior parte degli esperti concorda: meglio il bicarbonato del semplice lievito. Anche sul suo utilizzo però ci sono due opzioni, visto che secondo alcuni è preferibile metterlo nella farina mentre altri lo inseriscono nello stesso pentolino in cui fanno sciogliere burro, miele, zucchero, sale e spezie.

4. Miele, melassa e zucchero

Come avrete intuito dal paragrafo precedente può essere molto utile sciogliere alcuni ingredienti prima di amalgamarli con la farina. Come nei casi precedenti anche in questo non si sa con assoluta certezza quale sia la versione migliore, ma questo trucchetto vi permetterà di fare meno fatica durante la lavorazione dell’impasto. In ogni caso questo passaggio è anche importante per far raggiungere la giusta consistenza al miele. La ricetta originale del Nord America preferirebbe la melassa, ma può essere difficile trovarla in Italia. Fortunatamente siamo riusciti a scovarla su Amazon, nel caso non vogliate sgarrare con la tradizione.

biscotti di natale allo zenzero
biscotti di natale allo zenzero

5. Tutta una questione di tempi

Ultima questione è quella delle tempistiche per rendere veramente perfetti i biscotti Pan di zenzero: l’impasto non deve essere lavorato troppo a lungo, in modo che la consistenza una volta cotti rimanga friabile. D’altra parte, una volta finita la lavorazione, l’impasto deve riposare 3-4 ore in frigorifero.

Ora non vi resta che sporcarvi le mani con gli ingredienti e sorprendere i vostri ospiti con il miglior Gingerbread del Natale. Fateci sapere come vengono.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.