AmbienteEcologia

Birra Corona, la prima a dire no alla plastica negli oceani

Dal 2019 la birra Corona sarà il primo produttore internazionale ad introdurre una confezione biodegradabile per eliminare la plastica dagli oceani.

La birra Corona dal 2019 introdurrà una confezione biodegradabile per i suoi pacchi da sei. Si tratta di un programma pilota che per la prima volta vede un produttore internazionale eliminare volontariamente l’utilizzo della plastica nelle confezioni. Le nuove confezioni verranno introdotte a partire dal prossimo anno in alcuni mercati selezionati per testarne la validità. La scelta arriva dopo l’accordo con l’associazione Parley for the Ocean che dal 2012 si batte per l’eliminazione della plastica dagli oceani.

La birra Corona avrà una confezione biodegradabile

La birra Corona avrà una confezione biodegradabile

Per evitare la plastica che tiene unite le confezioni da sei birre finisca nei mari e negli oceani, le confezioni di birra Corona saranno interamente biodegradabili. La nuova «ricetta» sarà composta interamente da prodotti di scarto della lavorazione della birra e da materiali compostabili. Secondo Corona, quando lasciata nell’ambiente, la nuova confezione è in grado di scomporsi interamente nei suoi materiali organici senza essere nociva per ambiente e animali.

Birra Corona la prima con confezione biodegradabile

La maggior parte della plastica delle confezioni tradizionali da sei birre, specialmente il lattina, sono composte da polietilene che si degrada abbastanza facilmente. Scomponendosi in pezzi sempre più piccoli, le cosiddette «microplastiche», finiscono nella catena alimentare, specialmente quella marina. La nuova confezione di Corona verrà lanciata per una fase iniziale di test nel paese di origine della birra, il Messico. Nella città di Tulum le prime confezioni avranno la fase di «test». Se i test saranno positivi le nuove confezioni senza plastica sbarcheranno anche nel Regno Unito e successivamente nel resto del mondo.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.