ItinerariLuoghi del gusto

B/Open: la nuova fiera del biologico a Verona

B/Open, una nuova fiera, organizzata da Veronafiere, che dall’1 al 3 Aprile 2020 parlerà di biologico agroalimentare e natural self-care.

Pensata, voluta e organizzata da Veronafiere, la manifestazione B/Open dà la parola a produttori e operatori del mercato biologico, un giro d’affari in Italia e nel mondo che ha avuto, e sta ancora avendo, una crescita esponenziale non solo nel retail specializzato, dove abbiamo visto comparire i primi prodotti, ma anche in tutta la GDO, grande distribuzione organizzata.

B/open fiera biologico
Foto da pagina Facebook B/Open

B/Open: dove, chi e quando

Produttori biologici e operatori professionali si danno appuntamento a Verona dall’1 al 3 Aprile 2020 all’interno dello spazio Veronafiere, organizzatore della manifestazione B/Open. Una fiera che nasce dalla domanda degli operatori professionali e dall’osservazione del mercato, che negli anni si è dimostrato sempre più sensibile al biologico. Una manifestazione B2B, che si rivolge a produttori biologici e operatori di retail, GDO e tutto il gruppo horeca (hotellerie, restaurant, café e catering) ma anche negozi specializzati, farmacie e parafarmacie. L’evento vuole consolidare, fin dalla prima edizione, il suo profilo internazionale, attendendo operatori italiani e stranieri che parlano di food certificato biologico e di natural self-care, attraverso un format innovativo e interattivo, con momenti di networking e formazione. A B/Open hanno aderito i principali enti certificatori italiani, tra cui Ass.o.cert.bio, Bioagricert, Bios, CCPB, Consorzio Il Biologico, Ecogruppo, Natrue, Suolo e Salute, Q Certificazioni, e inoltre, fin dalla sua fase di start up, è stata patrocinata da AIAB-Associazione Italiana Agricoltura Biologica, questo le conferisce un’identità ben definita nel panorama fieristico di settore.

B/Open il business aperto al mondo

Sì, il nome della fiera significa esattamente questo, apertura di possibilità di business al mondo. Due padiglioni, uno dedicato ai Bio Foods e uno al Natural self-care, che faranno da palcoscenico al mondo del biologico italiano ed estero. Il mercato agroalimentare, nel padiglione del Bio Foods, promuoverà prodotti nutraceutici, dietetici, integrali, pet food e ingredienti, il Natural self-care sarà dedicato a prodotti biologici per la salute, la cura e il benessere del corpo. Girolomoni, Montalto, Agricola Grains, Cereal Docks, Laboratori Biokyma, il Gruppo Specchiasol con le aziende Larico e San Demetrio, Molino Rachello, Chiara Cantoni partner di Ringana, Terre e Tradizioni, sono alcuni nomi delle importanti aziende del food e della cosmesi che hanno già aderito a B/Open. Il direttore commerciale di Veronafiere Flavio Innocenzi ha descritto così la manifestazione: «l’iniziativa nasce dall’expertise Veronafiere nel campo wine&food. Di particolare ha che nasce dalla domanda degli operatori professionali, dai compratori: i principali attori della filiera distributiva del biologico vogliono capire tendenze e aspettative».

B/Open racconta tutta la filiera produttiva: dalle materie prime al prodotto finito, al packaging, ponendosi l’obiettivo di diventare, per l’area mediterranea, come la Biofach di Norimberga per il Nord Europa.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.