Cibi etniciFood

Alle origini del Biryani

Due diverse ipotesi spiegano le origini del Biryani, il saporito piatto della tradizione indiana che può essere cucinato con diversi ingredienti.

Alcune ricette sono molto antiche e le loro origini si perdono tra le pagine della storia. E’ questo il caso del Byriani, il celebre piatto della cultura culinaria dell’India. Infatti, gli esperti sono ancora incerti sulla provenienza di questa ricetta gustosa e speziata, che con un solo assaggio è in grado di portare con la mente tra i misteri e le meraviglie dell’Asia.

Biryani

Il ruolo di Mumtaz Mahal

Una delle ipotesi degli studiosi sull’origine del Biryani attribuisce a Mumtaz Mahal, sposa dell’imperatore Moghul Shah Jahan, il ruolo di aver dato vita alla ricetta tradizionale indiana. Questa sarebbe la seconda “meraviglia” legata a questa importante donna a cui si dice sia stato dedicato il Taj Mahal, il più grande monumento all’amore.

Si racconta che Mahal andò a visitare le truppe dell’imperatore dopo una campagna di battaglie. I soldati erano provati dalle fatiche della guerra e avevano bisogno di qualcosa che potesse ridare loro nuove energie. All’imperatrice venne allora in mente di far preparare ai guerrieri un calderone di riso basmati condito con carne di montone marinato insieme ad una miscela di yogurt e spezie.

L’origine Persiana del Biryani

Altri storici della gastronomia hanno invece una diversa ipotesi sull’origine del Biryani. Secondo gli studiosi questo piatto tanto caratteristico avrebbe fatto un lungo percorso dalla Persia fino all’India. Come spesso accade, la diffusione della ricetta sarebbe avvenuta lungo le rotte commerciali in Afghanistan e Pakistan. In questo modo, i viaggiatori potevano trovare un piatto che potesse ricordargli i sapori e gli odori di casa.

Questa ipotesi è rafforzata da un’altra prova legata al termine “Biryani”. Infatti, gli storici della gastronomia hanno spiegato che questa parola in lingua farsi ha il significato di “riso fritto” (“birinj biriyan”). Tuttavia, in quello che oggi è l’Iran, questa pietanza non ha il riso ed è venduta lungo le strade come semplici pezzi di carne speziata avvolti in un pane sottilissimo chiamato “rumali roti”.

Biryani spezie

Oltre cinquanta ricette

Ogni luogo ha il suo piatto tipico. Il Biryani ha trovato la propria casa a Hyderabad. In questa città, il leggendario cuoco del principe Niza-Ul-Mulk. Sono oltre cinquanta le ricette attribuite al cuoco, tutte che comprendono pesce o carne e riso giallo, colorato grazie allo zafferano.

Molto apprezzato è anche il Biryani di Lucknow, preparato invece con la cottura separata del riso e del pollo. Questi due ingredienti sono poi uniti in strati in un piatto di rame. Da notare che presso le coorti dei maharaja le ricette del Biryani sono state adattate anche alle regole vegetariane induiste.

Biryani ricette

Qualunque siano le effettive origini di questo piatto, il Biryani si presenta ai commensali con diversi ingredienti e in tante varietà. Inoltre, ha un altro importante merito: quello di aver portato il piacere di sedersi a tavola e di gustare in compagnia una ricetta gustosa e saporita in grado di conquistare il palato di chi lo assaggia.

blank
Una passione per la natura coltivata fin da piccolo mi ha condotto a studiare Scienze dell’Ambiente e della Natura ma, in seguito ad un sogno rivelatorio (se si vuole credere a questa versione), mi sono ritrovato con carta, penna ed un sogno nel cassetto.