AttualitàLifestyleSalute

Alimenti contro le zanzare: il pompelmo è in cima alla lista

Dalla ricerca scientifica il pompelmo risulta essere un ottimo repellente naturale contro gli insetti.

Con l’arrivo dell’estate inevitabilmente ci si trova a fare i conti con le zanzare, a qualche puntura di troppo e al loro fastidiosissimo ronzio. Ma vi siete mai chiesti da cosa siano attratti questi insetti? È risaputo che le zanzare sono attirate dal calore del nostro corpo e dall’odore della nostra pelle, la quale subisce delle variazioni anche in base a ciò che assumiamo. In tal senso quindi possiamo allontanare le zanzare in modo naturale, attraverso alcuni alimenti facilmente integrabili all’interno della nostra dieta.

Alimenti contro le zanzare: il pompelmo è in cima alla listaAlimenti contro le zanzare: il pompelmo è in cima alla lista

Pompelmo

In virtù della presenza della molecola di nootkatone, il pompelmo è un ottimo repellente naturale contro le zanzare. Oggetto di recenti studi scientifici, il nootkatone, componente a cui si deve anche il caratteristico sapore di questo agrume, si è dimostrata un’autentica panacea contro le zanzare e non solo: questa molecola è risultata particolarmente efficace anche contro zecche e cimici. Inserire il pompelmo al naturale o sotto forma di succo può quindi giovare al nostro scopo.

Alimenti contro le zanzare: il pompelmo è in cima alla lista

Aglio e lievito di birra

Dal sapore pungente, l’aglio proverbialmente tiene lontani i vampiri, ma è un buon rimedio anche per le zanzare. Padre di moltissime preparazioni, l’aglio schiacciato, permette la formazione dall’allina, a seguito di reazioni di tipo enzimatico, dell’allicina. Una volta ingerita, questa sostanza viene espulsa dal nostro organismo anche attraverso la sudorazione, rilasciando un odore sgradito per le zanzare e molti altri insetti. Come per l’aglio, anche l’ingestione di lievito di birra fa assumere alla nostra pelle un odore non particolarmente gradito alle zanzare.

Pepe nero

Può sembrare uno scioglilingua ma l’acilpiperidine è tra gli ingredienti attivi del pepe nero comunemente utilizzato in cucina. Da uno studio condotto negli States, più precisamente nell’università della Florida, pare che questa sostanza funga da vero e proprio repellente anti-zanzare. Durante l’esperimento, ad alcuni volontari è stato somministrato un nuovo preparato a base di acilpiperidine e gli è stato chiesto di infilare il braccio in un tubo di vetro contenente oltre 500 zanzare. Risultato? Nessuno dei volontari sembra esser stato punto.

Peperoncino

Peperoncino e crusca

Per rimanere in tema piccante anche il peperoncino è un efficace alimento per tener lontane le zanzare, grazie all’abbondante presenza di vitamine del gruppo B, in particolare B1 e B6, e vitamina C. Alte concentrazioni di vitamina B1 fanno anche della crusca un buon alleato per modificare l’odore della nostra pelle in modo da respingere le zanzare.

Fonti: cure-naturali.it – tantasalute.it – scienzenotizie.it – teatronaturale.it – blastingnews.com

TOPIC zanzare
blank

Laureato in Lettere ad indirizzo giornalistico e copywriter di professione, ha abbandonato la penna in favore di forchetta e tastiera. Buongustaio, amante della natura e dei sapori, vuole dire la sua nel mondo del food.