AnimaliAnimali selvaticiEcologia

Albatros al divorzio: è colpa della crisi climatica

Tra gli strani imprevedibili effetti della crisi climatica anche un aumento dei “divorzi” tra gli albatros per colpa dello stress.

Si stima che circa il 90% delle specie di volatili conosciute siano monogame. Spesso scelgono un solo partner che mantengono per tutta la vita. È il caso anche degli albatros riconosciuti spesso tra gli animali più fedeli al proprio partner. Solo fino al 3% degli albatros cambia partner durante la propria vita. Eppure secondo un recente studio, gli albatros starebbero scegliendo il divorzio più frequentemente e la colpa sarebbe tutta della crisi climatica

albatros divorzio crisi climatica
Foto: PxFuel

Come la crisi climatica spinge gli albatros al divorzio

In un recente studio guidato dall’Università di Lisbona pubblicato sulla rivista Proceedings of the Royal Society, i ricercatori hanno esaminato una popolazione di 15.500 coppie di albatros nelle Isole Falkland. Nel corso degli ultimi 15 anni il tasso di divorzi degli albatros è salito da una media dell’1-3% fino ad oltre l’8%. Un aumento statisticamente rilevante. La colpa, secondo i ricercatori, sarebbe da attribuire agli effetti della crisi climatica e in particolare all’aumento costante della temperatura delle acque.

Perché gli albatros divorziano di più

In condizioni normali il divorzio di un albatros è dovuto a un fallimento del processo riproduttivo. L’incapacità di generare un piccolo può portare la coppia a cercare partner diversi. Eppure dalla ricerca sarebbero emerse prove di come gli albatros ormai stiano “divorziando” anche dopo una stagione riproduttiva di successo. Le acque rese più calde dalla crisi climatica starebbero costringendo gli uccelli a volare più lontano per cacciare, stando più tempo lontano dal nido e dedicando meno tempo alle relazioni col partner e i loro simili. In un parallelo incredibilmente simile alle relazioni tra gli esseri umani.

Albatross come gli uomini

In effetti gli albatros condividono diverse similarità con gli uomini: vivono fino 60 anni e passano attraverso un periodo identificabile con la nostra adolescenza. Eppure il “lavoro” della caccia reso più complicato dalla crisi climatica starebbe compromettendo la qualità delle relazioni. Gli albatros possono stancarsi di aspettare il partner in ritardo per la stagione riproduttiva, spingendoli a trovare nuovi compagni e portando la coppia al “divorzio”.

In aggiunta, secondo i ricercatori, potrebbe esserci anche un fattore di stress per cui l’aumento della difficoltà della vita viene riversato sul partner, finendo per incolparlo delle avversità crescenti e portando alla separazione. Insomma, non tanto diverso da quanto avviene tra gli esseri umani. Secondo i ricercatori sarebbe un campanello d’allarme da tenere in considerazione: la popolazione di albatros starebbe diminuendo dal 2005 a un tasso del 5-10% ogni anno.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.