AttualitàLifestyle

Acqua di lusso fino a 80 mila euro per una bottiglia

Le acqua di lusso sono una realtà: dalle proprietà «miracolose» alle bottiglie da collezione pagate fino a 80 mila euro. Dei prodotti per pochi più diffusi di quanto si possa immaginare.

Anche l’acqua può essere di lusso. Un vezzo per ricchi che ha portato designer e stilisti a sbizzarrirsi nella creazione di bottiglie d’autore e i produttori a ricercare acque dalle proprietà uniche.

Acqua di lusso fino a 80 mila euro per una bottiglia Beverly Hills 9OH20 Luxy Collection Diamond Edition
Beverly Hills 9OH20 Luxy Collection Diamond Edition

Paghereste una bottiglia d’acqua 80 mila euro? Certamente c’è chi le produce, ma non si tratta di bottiglie qualsiasi, bensì di opere d’arte prodotte in tiratura limitatissima con materiali di pregio e firmate da grandi artigiani e artisti, ma non solo . L’universo del lusso ha portato tra i suoi velluti ed ori anche il prodotto semplice per antonomasia, l’acqua.

Dai diamanti a Modigliani

L’acqua più costosa in assoluto si chiama Beverly Hills 9OH20 Luxy Collection Diamond Edition e costa più di 80 mila euro (100 mila dollari). Una preziosissima creazione del gioielliere Mario Padilla, che ha incastonato ben 250 diamanti neri e 600 diamanti bianchi su una base di oro bianco 14 carati. Il tutto per contenere 1 litro di purissima acqua delle montagne californiane.

Acqua di lusso fino a 80 mila euro per una bottiglia Acqua di Cristallo Tributo a Modigliani
Acqua di Cristallo Tributo a Modigliani

Un altro caso eclatante è quello di «Acqua di Cristallo tributo a Modigliani», l’opera del designer Paolo di Verachi, che ha reso omaggio al grande artista Livornese con una bottiglia placcata in oro 24 carati e polvere d’oro 23 carati. La preziosa bottiglia contiene una miscela di acque provenienti dai ghiacciai islandesi, dalla Francia e dalle Isole Fiji, ed è stata venduta all’asta nel 2010 per circa 50 mila euro (60 mila dollari).

Acqua di lusso fino a 80 mila euro per una bottiglia Kona Nigari
Kona Nigari

Ma non finisce certo qui, con una larga offerta di acque, a confronto a quest’ultime, sicuramente più abbordabili ma non certo dedicate a tutti. Se non si tratta del prestigio della bottiglia, a stuzzicare il palato e il portafoglio dei ricchi estimatori proprietari, le miracolose proprietà del prodotto. In tal senso, interessante il caso della Kona Nigari, ricavata dalla desalinizzazione dell’acqua marina nei profondi fondali delle Hawaii. Venduta a più di 330 euro la bottiglia grazie alle sue mirabolanti proprietà capaci di favorire la perdita di peso e la riduzione dello stress. Comprendere a fondo il senso di questi prodotti non è certo semplice per i più, ma ciò che stanno a rappresentare è una riscoperta del mondo dell’acqua. Tant’è che sono nate anche figure professionali, prima d’ora inconcepibili, come il sommelier dell’acqua. In fin dei conti il senso profondo del lusso non è proprio l’esaltazione del superfluo?

Fonti: Financesonline

TOPIC acqualusso
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.