AmbienteEcologia

9 auto elettriche alternative a Tesla

Il mercato delle auto elettriche cresce proponendo sempre nuove alternative a Tesla. Ecco cosa aspettarsi dall’offerta sulla mobilità elettrica di lusso.

L’offerta di auto elettriche alternative a Tesla si sta allargando con un ritmo incalzante. Dai modelli per l’utilizzo di tutti i giorni a vetture estreme dalle linee fantascientifiche, il trono del brand californiano simbolo della rivoluzione della mobilità elettrica, subirà diversi attacchi. Vi proponiamo nove affascinanti alternative.


Mercedes-Benz EQC

alternative Tesla Mercedes Benz EQC

Il Mercedes-Benz EQC sarà un SUV premium di media dimensione tra le cui peculiarità una delle più curiose riguarda il sistema detto haptic feedbackper cui il pedale dell’acceleratore offrirà diversi gradi di resistenza e una spinta contraria per favorire una guida più parsimoniosa a livello di consumi. Si ipotizza che il modello verrà commercializzato nel 2020 e avrà un’autonomia di più di 360 Km.

BMW Vision iNEXT

alternative Tesla BMW Vision iNEXT

La BMW Vision iNEXT costituirà il perfetto incontro tra eleganza e innovazione per un SUV compatto a guida autonoma tra i cui punti di forza si trovano diversi controlli tattili perfettamente integrati nei profili di legno degli interni. La commercializzazione è prevista per il 2021 e l’autonomia è di riferimento: circa 360 km.

Audi e-Tron

alternative Tesla Audi e tron

Audi e-Tron è un SUV di media grandezza impreziosito dalla trazione integrale. Si tratta del veicolo con il più grande gruppo di batterie, per ben 95 kW/h. Un altro dei punti di forza riguarda la ricarica rapida, per cui è possibile raggiungere l‘80% solo in mezz’ora. Una vera  gatta da pelare per la Tesla Model X. La commercializzazione è prevista per il 2019 e l’autonomia dichiarata è di circa 400 km. 

Jaguar I-Pace

alternative Tesla Jaguar I-Pace

Jaguar I-Pace è il SUV elettrico della casa del giaguaro. Una vettura di media dimensione dall’anima sportiva, che adottando la motorizzazione elettrica non rinuncia alle prestazioni paragonabili ai modelli della linea a propulsione termica F-Type. Anche in questo caso la trazione è integrale. Il veicolo è già in commercio con un’autonomia stimata di più di 380 km.

Aston Martin Rapide E

alternative Tesla Aston Martin Rapide E

L’Aston Martin Rapid E è una serie limitata a propulsione elettrica del leggendario modello del marchio inglese. Una sportiva elegante a quattro porte capace di far convivere la propulsione elettrica con l’anima elegante del brand. Un vero riferimento del settore nonché un agguerrito competitor per le Tesla Model S. La commercializzazione è prevista per il 2019 con un’autonomia di non particolarmente esaltante, di più di 320 km.

Polestar 2

alternative Tesla Polestar 2

Polestar 2 è il frutto dell’idea di vettura elettrica firmata Volvo. Si tratta di una berlina a quattro porte che oltre alla comodità e alla sicurezza tipiche del marchio, non rinuncia ad una propensione sportiva. Interessante la proposta dell’integrazione con il nuovo sistema di Google, AndroidAuto. Non c’è da escludere che possa seriamente disturbare le vendite della Tesla Model 3. Verrà lanciata sul mercato nel 2020 con un’autonomia di più di 480 km.

Ford Mustang-Inspired SUV

alternative Tesla Ford Mustang-Inspired SUV

Una vettura ancora anonima che costituirà il primo frutto dell’investimento di 11 miliardi di dollari della casa di Detroit nel settore dell’elettrico. Un SUV che nello stile si ispirerà all’iconica Mustang, facendo presagire prestazioni di tutto rispetto. Un vero tributo al mondo delle muscle car americane che per la prima volta, in elettrico, entrerà nel settore dei SUV. Il lancio sul mercato è previsto nel 2020 e l’autonomia stimata si aggira attorno ai 480 km.

Porsche Taycan

alternative Tesla Porsche Taycan

Una vera berlina purosangue, la Porsche Taycan, sarà dotata della bellezza di 600 cavalli con un accelerazione da 0 a 100 in soli 3,5 secondi. La casa di Stoccarda annuncia inoltre l’arrivo di un SUV di diretta derivazione da questo modello. Davvero notevole la capacità di, in soli 4 minuti, ricaricare le batterie per un percorrenza di 100 km Sarà disponibile sul mercato a partire dal 2019 con un’autonomia dichiarata di 480 km.

Pininfarina PF0

alternative Tesla Pininfarina PFO

Una vera hypercar all’Italiana, la Pininfarina PF0, è una  vettura estrema sotto tutti i punti di vista. Il design si preannuncia futuristico ma a far davvero girare la testa solo le prestazioni: si parla di un’accelerazione da 0 a 100 in meno di 2 secondi con una velocità massima di oltre 400 km/h. Una degna rivale della velocissima Tesla Roadster. La commercializzazione è prevista per il 2020 con una strabiliante autonomia dichiarata, tenendo conto delle prestazione, di 480 km.

Fonte: Architectural Digest

blank
Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.