Dolci & PasticceriaFood

5 modi per fare il gelato in casa senza gelatiera

Sapete come fare il gelato in casa senza gelatiera? Esistono almeno 5 modi diversi, ciascuno con i suoi vantaggi e svantaggi. Ecco quello che dovete per provare a casa.

Esistono almeno 5 modi diversi per fare il gelato in casa senza gelatiera. D’altra parte di ricette per questo dessert ne esistono moltissime, come sono innumerevoli gli ingredienti da poter utilizzare e le tecniche per prepararlo. In molti, però, danno per scontato che per fare il gelato in casa ci sia per forza bisogno della gelatiera. Qui troverete un po’ di alternative che potrebbero fare al caso vostro, nell’eventualità che vi mancasse l’elettrodomestico.


5 modi per fare il gelato in casa senza gelatiera

1. Frutta surgelata

Un modo molto semplice per provare a fare il gelato in casa senza gelatiera è utilizzare la frutta surgelata. In questo caso potete sfruttare la banana come base per il gelato, mettendola nel freezer, dopo averla tagliata a fettine, qualche ora prima di preparare il cremoso dolce. Potete unire altri ingredienti ovviamente, l’importante è che la frutta sia sempre ghiacciata prima di procedere. Una volta che il congelatore avrà fatto il suo dovere non vi rimarrà altro che frullare tutti gli ingredienti assieme.

2. Formine per il ghiaccio

Gli ingredienti di base per un gelato possono essere diversi, ma tendenzialmente si sceglie tra acqua, succo di frutta o latte. Un modo per cavarsela senza gelatiera è congelare questi ingredienti prima di frullarli assieme a frutta o qualche altro aroma come il cacao. Non vi serve altro se non delle formine per il ghiaccio, da riempire con uno dei tre ingredienti citati prima, lasciare che si congelino e il gioco è fatto.

5 modi per fare il gelato in casa senza gelatiera

3. Estrattore e freezer

Un altro modo di procedere è utilizzando il succo di un frutto a vostra scelta ricavato con un estrattore. A questo bisogna aggiungere un po’ di yogurt, che funzionerà da addensante, e limitarsi a mettere il composto in freezer. Il modo migliore di procedere è rigirare il tutto ogni due ore circa in modo da favorire una consistenza più cremosa. Si può anche aggiungere del miele per rendere un po’ più dolce il gelato o del latte condensato per aumentare la cremosità.

4. Ciotola in acciaio inox

L’idea in questo caso è abbastanza semplice: utilizzare una ciotola in acciaio inox da mettere nel congelatore qualche ora prima di preparare il gelato. L’obiettivo è di creare una superficie su cui far congelare velocemente il preparato del gelato. Successivamente si prosegue come nel metodo precedente, estraendo il contenitore dal freezer ogni due ore.

5 modi per fare il gelato in casa senza gelatiera

5. Robot da cucina

Se siete così fortunati da avere un robot da cucina come il Bimby è facile che abbiate la possibilità di sfruttarlo direttamente per preparare il gelato. Solitamente esistono alcune impostazioni utili, ma l’idea di base è che il gelato venga «mantecato» dopo aver passato qualche ora nel congelatore.

TOPIC gelato
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.