AmbienteFoodLuoghi del gusto

4 Ristoranti: la miglior cucina ecogreen del Trentino per Alessandro Borghese

4 Ristoranti ha eletto la miglior cucina ecogreen del Trentino e, dopo sfide a colpi di menu sostenibili e salmerini, la vittoria è tutta al femminile.

Le nuove puntate di 4 Ristoranti sono tornate in onda e, per iniziare, Alessandro Borghese è andato alla ricerca della miglior cucina ecogreen del Trentino. Gli sfidanti hanno sfoderato tutte le loro armi e tra cucine sostenibili, location mozzafiato e menu originali la battaglia è stata ardua. Il salmerino ha meritato una menzione d’eccezione come categoria special e l’esito della gara non ha deluso.

cucina ecogreen

4 Ristoranti e cucina ecogreen

Nella puntata di 4 Ristoranti andata in onda il 5 dicembre Alessandro Borghese ha selezionato la miglior cucina ecogreen del Trentino. A sfidarsi sono state 4 realtà molto competitive. Il viaggio è partito da La Casina di Drena, gestito da Giada, autodefinitasi Lady Chef. Il gruppo ha poi proseguito recandosi sull’Altopiano della Vigolana per cenare al Berry House di Alessandra. Alice con La Cantinetta, tra vette selvagge e un immenso paesaggio verde in Val di Fiemme, è stata la terza a offrire la cena. Pineta Caldonazzo, di Alessio ha invece chiuso la gara con il suo ambiente innovativamente sostenibile.

Menu ecogreen

Nella battaglia per la miglior cucina ecogreen del Trentino ogni ristoratore ha mostrato di avere molto da dire. Al Pineta Caldonazzo Borghese ha dunque trovato un sofisticato impianto geotermico, pannelli solari e un menu tra locale e internazionale. Alessandra ha invece deliziato i commensali con gli ingredienti della sua “dispensa preferita”, il bosco, e ha offerto una cucina in grado di coniugare tecnica e tradizione. Alice, a La Cantinetta, si è invece definita “involontariamente green” e ha insistito su quanto l’attenzione all’ambiente non debba essere un’etichetta, ma un atteggiamento costante. Giada ha, diversamente, declinato la sostenibilità in eleganza, attenzione ai dettagli e valorizzazione delle materie prime locali.

Miglior cucina ecogreen del Trentino

Ad aggiudicarsi il titolo di miglior cucina ecogreen del Trentino è stata La Casina. Il ristorante, collocato in uno storico edificio di fine 800 si integra perfettamente con il paesaggio. Le mura in pietra favoriscono, per altro, l’isolamento e permettono di abbattere i consumi sia in estate, sia in inverno. La cucina è totalmente elettrica e l’acqua viene scaldata grazie ai pannelli solari. Il menu è costruito interamente sul km 0, intorno a preparazioni a basse temperature che permettano di valorizzare gli ingredienti con il minimo impatto. La battaglia agli sprechi è apparsa, infine, per lo staff, di grande importanza. Il salmerino servito con la panada, pietanza che permette il recupero del pane raffermo, ne ha fornito una dimostrazione.

La puntata di 4 Ristoranti sulla miglior cucina ecogreen del Trentino ha mostrato al pubblico che la sostenibilità è ormai centrale anche nella ristorazione. La vittoria di La Casina, con il suo staff quasi del tutto al femminile, ci ricorda, poi, quanto i giovani siano coinvolti in questo processo di profondo cambiamento. Le prospettive future fanno ben sperare. Nel frattempo la lista di nuove mete culinarie da provare continua ad allungarsi.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.