AmbienteEcologia

350 milioni di alberi piantati in 12 ore, è il progetto Green Legacy

In Etiopia hanno piantato 350 milioni di alberi piantati in 12 ore, uno sforzo enorme condotto per il progetto Green Legacy, iniziativa che vuole cambiare il volto del paese.

Un risultato da record, 350 milioni di alberi piantati in 12 ore, grazie al primo ministro dell’Etiopia Abiy Ahmed, che ha coinvolto un numero impressionante di cittadini volontari. L’iniziativa è legata al progetto Green Legacy, una campagna di riforestazione del paese che ha registrato un numero impressionante di adesioni. L’obiettivo iniziale era quello di raggiungere i 150 milioni di alberi, ma il risultato finale ha superato ogni rosea aspettativa.

350 milioni alberi piantati
Foto di WV food and climate

Un nuovo record di alberi piantati

Nessun paese al mondo era riuscito a piantare così tanti alberi in così poco tempo. Il record precedente era stato stabilito in India, dove quasi un milione e mezzo di volontari si erano dati appuntamento in diverse zone del paese per piantare più alberi possibile. In 12 ore sono riusciti a interrare oltre 66 milioni di piccoli arbusti, un numero sicuramente impressionante ma che impallidisce in confronto al risultato ottenuto dall’Etiopia.

Il primo ministro etiope è riuscito a coinvolgere milioni di cittadini – il numero preciso non si conosce ancora – che sono scesi in strada raggiungendo apposite zone dove interrare i giovani arbusti distribuiti dagli organizzatori dell’iniziativa. Questo nuovo record ha attirato i media di tutto il mondo, ma l’obiettivo di Abiy Ahmed è ancora più ambizioso: arrivare a 4 miliardi di alberi piantati prima dell’arrivo della stagione delle piogge.

record alberi piantati
Foto di Office of the Prime Minister - Ethiopia

Il progetto Green Legacy vuole riportare le foreste in Etiopia, un paese che alla fine del 1800 era coperto per il 30% da alberi, mentre oggi ne rimane solo un 4%. Gli esperti sono convinti che questa iniziativa aiuterà molto anche la stabilizzazione del clima, un obiettivo fondamentale per il paese, che rischia altrimenti di essere esposto a rischi preoccupanti.

Altri paesi africani si stanno muovendo in una direzione simile, forti dell’opinione di numerosi esperti: se a livello globale si riuscissero a ristabilire le antiche foreste, si riuscirebbe a catturare oltre due terzi dell’anidride carbonica dispersa attualmente nell’atmosfera, un risultato che aiuterebbe l’intero pianeta.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.