CulturaFrutta & Verdura

Zucca simbolo di Halloween: qual è l’origine della tradizione?

La zucca è oggi conosciuta come simbolo di Halloween, ma tra rituali celti, leggende irlandesi e made in USA, l’origine della tradizione è molto antica.

Per noi considerare la zucca come simbolo di Halloween è quasi automatico, ma all’origine della tradizione ci sono miti e leggende. Nella storia Jack O’Lantern si affianca, così, al cavaliere senza testa di Sleepy Hollow. Dai rituali Celti agli adattamenti statunitensi, la festa horror per eccellenza rappresenta l’unione di diverse culture, fusesi insieme in un mix di grande successo.

zucca simbolo Halloween origine
Foto: Brenkee @Pixabay

Una tradizione antica

Per risalire all’origine della tradizione che ha visto la zucca diventare il simbolo di Halloween è necessario ripercorrere la storia fino all’epoca pre-cristiana. Pare, infatti, che in tempo antico gli ortaggi di forma tondeggiante venissero usati come rappresentazione delle teste dei nemici e, quindi, venerati come dei veri e propri trofei di guerra. Per avvicinarci di più alle usanze dei giorni nostri bisogna, poi, rivolgersi direttamente ai celti. Questi celebravano l’1 novembre Samahin e la leggenda voleva che la notte prima della festività gli spiriti dei morti camminassero in mezzo ai vivi. Per tenerli lontani le persone indossavano allora costumi spaventosi e intagliavano rape e barbabietole trasformandole in lanterne.

Zucca simbolo di Halloween: l’origine

All’origine della tradizione che ha eletto la zucca a simbolo di Halloween troviamo la leggenda irlandese che ha come protagonista Stingy Jack, Jack L’avaro. Questo, dopo aver invitato il Diavolo a bere con sé al pub, lo avrebbe convinto a trasformarsi in una moneta, per poi collocarlo in tasca accanto a una croce. Una volta liberatolo in cambio della promessa di essere lasciato in pace l’uomo l’avrebbe ingannato una seconda volta. Trovandosi, da morto, a essere bandito sia dal Paradiso sia dall’Inferno, egli sarebbe rimasto a vagare sulla Terra armato solo di una lanterna di rapa. La storia è stata per anni usata come ammonimento morale per i più piccoli. Alcuni la adducevano poi come spiegazione favolistica al fenomeno dei fuochi fatui. Con l’affermarsi dell’elettricità negli anni ’30 la popolarità di Jack O’Lantern è andata, comunque, affievolendosi.

Zucca e USA

In America per capire cosa ci sia all’origine dell’usanza che ha reso la zucca simbolo di Halloween bisogna rivolgersi al racconto di Washington Irving “La leggenda di Sleepy Hollow”. Nel momento culminante della vicenda il cavaliere senza testa lancia, infatti, a Ichabod Crane una zucca, facendolo sparire. La zucca non aveva nella storia nulla di speciale, ma le immagini che propongono la variante della lanterna infuocata hanno conquistato le scene.

Le migrazioni di fine XIX-inizio XX secolo e la conseguente diffusione del mito di Jack O’Lantern hanno fatto il resto. Gli irlandesi si accorsero, infatti, che le zucche erano molto più adatte al ruolo di lanterne delle rape e ciò portò a un radicale cambiamento. Nel 1892 si celebrò, allora, il primo party di Halloween, termine che deriva dallo scozzese All Hallows’ Eve, Notte di Tutti i Santi.

Oggi la zucca è il simbolo indiscusso di Halloween anche se l’origine dell’usanza viene spesso dimenticata. In America, e ormai anche nel resto del mondo, la decorazione e l’esposizione dell’ortaggio è diventata una sorta di simbolo di comunità, che va oltre il gesto materiale. L’Horror resta un genere molto amato e i festeggiamenti del 31 ottobre sono molto attesi.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.