AttualitàEcologiaLifestyle

Waya: la città sull’acqua ecosostenibile dal futuro

Waya sarà una città ecosostenibile e galleggiante, che vedrà sorgere sull’acqua una serie di edifici modulari a forma di piramide. Un progetto nato in Italia, ora in fase di crowdfunding.

Le città del futuro potrebbero galleggiare sull’acqua. Ad aprire la strada il progetto Waya, una città – Wayaland – ecosostenibile, con edifici modulari a forma di piramide, che porta una firma italiana. Frutto dell’ingegno visionario del designer di Viterbo, Pierpaolo Lazzarini.

Waya città galleggiante sull’acqua Lazzarini villa

La città galleggiante ispirata ai Maya

Il progetto di Waya prevedrà una serie di edifici modulari che formeranno una vera e propria città galleggiante, ecosostenibile e autosufficiente. L’architettura degli edifici prende ispirazione dalle costruzioni dei Maya e prenderà forma grazie all’utilizzo di materiali compositi quali la fibra di vetro e la fibra di carbonio.

Waya città galleggiante sull’acqua Lazzarini serra

Gli edifici saranno completamente autosufficienti, provvedendo al loro fabbisogno energetico sfruttando l’energia solare, eolica e del mare. Nel basamento galleggiante delle costruzioni, saranno infatti presenti anche delle turbine capaci di ricavare energia direttamente dal mare.

Ogni struttura sarà poi dotata di desalinatori capaci di garantire la fornitura di acqua potabile. Hotel, negozi e ville private, Lazzarini, immagina una vera e propria città, chiamata Wayaland, che grazie alle sue proprietà modulari potrà assumere qualsiasi forma ed essere posizionata su tutti i mari della terra. Il progetto attualmente è in fase di crowdfunding ma, se tutto andrà bene, vedrà la luce già nel 2022.

Waya città galleggiante sull’acqua Lazzarini villa basamento

Chiunque finanzierà il progetto, avrà inoltre la possibilità di esprimere la sua preferenza sul luogo in cui sorgerà la prima città, e con un contributo di 1.000 dollari si garantirà il passaporto di Waya e una notte nei suoi edifici quando verrà inaugurata.

Waya città galleggiante sull’acqua Lazzarini Wayaland

Guardando a progetti di questo tipo viene da domandarsi se ci sia bisogno di ripensare al concetto di futuristico. Non rimane che attendere gli sviluppi, cominciando a sognare una vacanza sulle acque degli oceani.

blank

Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.