AttualitàDolci & Pasticceria

Tiramisù World Cup: ecco come diventare giudice-assaggiatore della competizione

Con un breve test è possibile candidarsi a diventare giudice-assaggiatore per la Tiramisù World Cup di Treviso, i mondiali dedicati al dolce.

Il tiramisù è il vostro dolce preferito? Non sapete resistere alla tentazione di affondare il cucchiaino in uno dei dessert più caratteristici della tradizione italiana? La fortuna potrebbe girare dalla vostra parte questo ottobre a Treviso. Anche quest’anno torna nella città veneta la Tiramisù World Cup, i mondiali dedicati al buonissimo dolce che vedono sfidarsi aspiranti pasticceri a colpi di savoiardi e mascarpone. Gli organizzatori hanno infatti aperto le selezioni della giuria popolare: per avere l’opportunità di diventare giudice della Tiramisù World Cup basta una piccola quota d’iscrizione e il completamento di un test online.

Tiramisù World Cup giudice
Foto: Julia @Pixabay

Come diventare giudice della Tiramisù World Cup

Per diventare giudice della Tiramisù World Cup di Treviso i prossimi 7, 8 e 9 ottobre basta recarsi sul portale online ufficiale della TWC dove sarà possibile acquistare al costo di 2€ un codice di partecipazione alla selezione. Ogni anno la competizione seleziona una giuria popolare responsabile di assaggiare i tiramisù in gara per stabilire quali sono i più meritevoli di arrivare in finale. Le preparazioni selezionate saranno poi giudicate da una giuria di esperti che decreteranno il vincitore. I giudici, spiegano gli organizzatori, saranno selezionati in base al punteggio raggiunto nel test online e in base all’ordine cronologico. Meglio affrettarsi, quindi!

Cos’è la Tiramisù World Cup di Treviso

Giunta alla sua quinta edizione la Tiramisù World Cup di Treviso è una competizione dedicata a non-professionisti. Il regolamento stabilisce infatti che possono prendere parte alla competizione solo maggiorenni che non abbiano svolto lavoro in una cucina professionale o in un laboratorio di pasticceria. La competizione si divide in due categorie: una basata sulla ricetta tradizionale del tiramisù a base di savoiardi, mascarpone, uova, caffè, cacao e zucchero bianco semolato; l’altra invece lascia spazio alla creatività consentendo l’aggiunta di altri ingredienti a discrezione del concorrente (massimo tre) al posto dei savoiardi.

Chi vuole diventare giudice dovrà valutare diversi aspetti: esecuzione tecnica, equilibrio del piatto, presentazione estetica, sapidità e armonia, intensità gustativa. Solo i tiramisù scelti dalla giuria possono diventare campioni del mondo.

Un goloso successo

Dalla sua nascita il format della Tiramisù World Cup ha riscosso notevole successo richiamando a Treviso concorrenti amatoriali da ogni parte del mondo. Nell’edizione 2021 il premio di miglior tiramisù del mondo è andato a Stefano Serafini di Bassano del Grappa (VI) che si è aggiudicato il titolo di Campione del Mondo per la Ricetta Originale con il suo Tiramisù a forma di cuore. Per la Ricetta Creativa invece la vittoria è andata ad Elena Bonali di Brasschaat (Belgio), con un abbinamento stupefacente: tiramisù prosciutto e melone.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.