AttualitàScienza

Tesla e gli incendi in California: l’auto elettrica aiuta le persone

Tesla durante gli incendi in California, grazie il suo particolare sistema «Bioweapon Defense Mode», ha aiutato molte persone, rendendo respirabile l’aria nell’abitacolo.

In pochi avrebbero immaginato che Tesla con gli incendi in California, sarebbe riuscita a dimostrare l’efficacia del suo fantascientifico «Bioweapon Defense Mode», aiutando diverse persone. Quello che sembrava un accessorio di difficile applicazione dell’auto elettrica, ben più adatto ad un hollywoodiano scenario post apocalittico, si è rivelato particolarmente efficace per i guidatori durante i disastrosi incendi che si sono abbattuti sulla penisola californiana.

Incendi California

Tesla durante gli incendi in California rende l’aria respirabile

Il sistema Tesla usato durante gli incendi in California si chiama «Bioweapon Defense Mode», che letteralmente significa «Modalità di difesa da armi biologiche». Nel concreto si tratta di una particolare funzione del sistema di ricircolo d’aria delle vetture Tesla che in primo luogo aspira l’aria potenzialmente contaminata dall’abitacolo per poi reimmetterne altra pulita grazie a particolari filtri. Gli stessi usati nelle missioni spaziali, per intendersi. Per quanto, come si possa intendere dal nome, il sistema fosse ideato per proteggere i passeggeri da un eventuale attacco biologico, le vetture Tesla hanno fatto la differenza durante gli incendi in California.

Tesla aria respirabile

I conducenti Tesla che si sono trovati nella prossimità del fuoco, o investiti dalle grandi quantità di fumo e polveri trasportati dal vento, durante gli incendi in California, hanno pensato bene di attivare il suddetto sistema dell’auto elettrica, riscontrando immediati benefici. Il sistema di filtraggio e pulizia dell’aria nell’abitacolo si è dimostrato piuttosto efficace confermando quello che la Casa californiana aveva dichiarato: un rapido abbattimento delle polveri sottili nell’abitacolo e un perfetto isolamento dall’ambiente esterno. Niente da aggiungere, anche le idee e i sistemi tecnologici che apparentemente non vedranno mai un’applicazione concreta, risultano vitali nel momento in cui si presenti una condizione di reale emergenza, come nel caso degli incendi in California. Complimenti a Tesla e ai suoi ingegneri!

blank

Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.