Aperitivi & LiquoriBevande

Sujeonggwa, la ricetta del punch coreano per un Natale alternativo

Anche in Corea hanno un punch tipico dell’inverno, il sujeonggwa, una bevanda alcolica a base di cachi e pinoli. La ricetta però non è difficile da replicare a casa.

Il sujeonggwa è un punch coreano tipico degli inverni dell’Est asiatico, una bevanda particolare preparata con cachi, zenzero cannella. Fa parte della tradizione in Corea, ma allo stesso non ha una lunghissima storia sul territorio, mistero che anche non è stato risolto del tutto. La cosa migliore però del sujeonggwa è la sua ricetta, semplicissima da preparare e perfetta per dare un tocco alternativo al nostro Natale.


Sujeonggwa ricetta punch coreano Natale

Cachi e cannella

Noi italiani conosciamo molto bene il vin brulé, di cui vi abbiamo già parlato in un altro articolo, ma trovare variazioni di questa bevanda è molto facile, in qualsiasi angolo del mondo ci si trovi. Il sujeonggwa ad esempio è una sorta di punch diventato tradizionale in Corea dal 1800 circa.

Prepararlo non richiede grandi abilità in cucina, piuttosto molta pazienza e la disponibilità di alcuni ingredienti. Ecco cosa dovete sapere per riproporlo a casa.

Sujeonggwa ricetta del punch coreano

Ingredienti

  • 2 l d’acqua
  • 50 gr di zenzero
  • 8 stecche di cannella
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 4 cachi secchi
Sujeonggwa ingredienti ricetta

Procedimento

Mettete l’acqua in una pentola e portatela a ebollizione assieme allo zenzero – una volta pulito e ridotto a fettine sottili – e le stecche di cannella – sciacquate con acqua fresca. Una volta che compariranno le prime bolle lasciate proseguire a fuoco medio per un’ora, mescolando di tanto in tanto. A questo punto potete spegnere il fuoco e versare il liquido all’interno di una caraffa per lasciarla raffreddare, allo stesso tempo dovrete eliminare zenzero e cannella dalla bevanda.

È arrivato il momento dello zucchero e dei cachi. Trovarli secchi non è semplice, ma per ottenere un buon risultato potrete metterli nel forno per 4 ore a 60 gradi. Una volta aggiunti questi due ingredienti il punch deve rimanere in frigo almeno due ore, per poi essere servito in tazza o in bicchiere. Come guarnizione potrete usare dei pinoli.

TOPIC vin brulé
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.