AttualitàDolci & PasticceriaHot Topic

Snack: Nestlè annuncia l’arrivo del KitKat vegano

La nuova versione della barretta arriverà nel corso del 2021, ma solo in alcuni paesi selezionati. Al posto del latte classico, ci sarà “latte” di riso.

Il 2021 porterà una dolce novità a coloro che hanno abbracciato una dieta vegana. Nestlé ha annunciato l’arrivo in commercio del KitKat V, la versione senza derivati animali del famoso snack al cioccolato. La multinazionale del settore alimentare, che negli ultimi tempi ha iniziato ad ampliare la propria gamma di prodotti plant-based, non ha specificato una data ma, in un comunicato, ha rivelato che sarà reso disponibile quest’anno in alcuni paesi selezionati.

Nestlé ha annunciato l'arrivo della versione vegana del KitKat: al posto del latte classico, sarà fatto con “latte” di riso

Niente latte, stesse caratteristiche

Il nuovo KitKat sarà prodotto quindi con una ricetta leggermente rivisitata, ma manterrà le medesime caratteristiche di quello originale, assicura Nestlé. Stesso biscotto croccante, stesso strato di cioccolato levigato, e proveniente da cacao coltivato in maniera sostenibile, ma niente latte di mucca. Al suo posto, un’alternativa derivante dal riso. Altre opzione, come le bevande a base di soia o mandorle davano alla barretta caratteristiche sensoriali atipiche, ha spiegato Alexander von Maillot, responsabile della produzione dolciaria della multinazionale.

Lo sviluppo dello snack

Ci sono voluti due anni per mettere a punto il nuovo snack. Il suo sviluppo è stato portato avanti nello stabilimento di York, luogo di nascita del KitKat classico. Il gusto è stato il fattore chiave durante la produzione del cioccolato di origine vegetale per il nostro nuovo KitKat vegano – ha illustrato in un comunicato la responsabile dello stabilimento inglese, Louise Barrett –. Abbiamo sfruttato la nostra esperienza in materia di ingredienti, unita a un approccio ‘prova e impara’, per creare un’alternativa deliziosa al nostro KitKat originale”.

Il test

Inizialmente ci sarà una fase di testing. Il nuovo snack sarà immesso in commercio solo in alcuni mercati nazionali attraverso specifici distributori selezionati. Se il periodo di sperimentazione darà risultati soddisfacenti, anche il resto del mondo avrà la possibilità di assaggiarlo. I fan del KitKat chiedevano da tempo un’alternativa vegan del loro snack preferito: “Una delle richieste più comuni che vediamo sui social media – ha dichiarato von Maillot – è proprio per un KitKat vegano, quindi siamo orgogliosi di rendere questo desiderio realtà”.

“Nestlé in prima linea”

Non si tratta di una mossa isolata da parte di Nestlé. La multinazionale sta ampliando  la sua offerta di prodotti plant-based e vegani. Un’attenzione verso questo bacino di consumatori dimostrata anche dalla sua partecipazione al Veganuary. Una buona notizia per chi segue una dieta animal free, sebbene molti non perdonino ancora al gruppo alcune pratiche controverse, commerciali e produttive (tra cui attività di deforestazione), del passato. C’è una specie di rivoluzione alimentare in corso che sta cambiando il modo in cui la gente mangia – ha aggiunto von Maillot –. Noi vogliamo essere in prima linea, incentivando la scoperta di cibo e bevande di origine vegetale”.

blank
Giornalista, ex studente della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi. Osservatore attento (e preoccupato) delle questioni ambientali e cacciatore curioso di innovazioni che puntano a risolverle o attenuarne l'impatto. Seguo soprattutto i temi legati all'economia circolare, alla mobilità green, al turismo sostenibile e al mondo food