BevandeTè & Caffè

Il segreto della perfetta tazza di tè

Quando le maggiori organizzazioni inglesi «food&drink» si uniscono per creare la perfetta tazza di tè, c’è ben poco da scherzare.

La lista è lunga, ma tra le principali organizzazioni prese in considerazione ci sono la British Tea Producers’ Association, la Tea Trade Committee and Ministry of Agriculture e la Fisheries and Food. Si sono riunite con un unico obiettivo: stabilire una volta per tutte le caratteristiche della perfetta tazza di tè. Con o senza latte.

Una perfetta tazza di tè inglese

Temperature, quantità e tempo

Per la perfetta quadratura del cerchio, secondo gli esperti, bisogna stabilire cifre precise per tre parametri diversi: la temperatura del liquido, la quantità di tè, acqua e latte, assieme ai tempi da rispettare per la perfetta estrazione. In particolare, per la vera tazza british, occorrono 2 grammi di tè ogni 100 ml di acqua, che non dovrebbe superare gli 85 gradi.

La temperatura è un fattore che spesso viene sottovalutato, magari aggiungendo acqua in piena ebollizione, rischiando così di rovinare le foglie di tè o scottare troppo il latte. Quest’ultimo poi, quando lo si desidera, deve essere aggiunto prima di ogni altra cosa nella tazza, 5ml per quelle grandi, la metà per quelle piccole. Ultima variabile è il tempo: la perfetta infusione dura al massimo 6 minuti – anche se potrebbe variare per le diverse qualità di tè – per garantire la perfetta estrazione di tutti gli aromi.

Il segreto della perfetta tazza di tè

La diatriba però è accesa: il famoso autore George Orwell era un convinto sostenitore del latte versato solamente dopo il tè. Secondo lui, per quanto gli esperti potessero portare prove a sostegno del latte già nella tazza, mai avrebbero potuto bilanciare con precisione la giusta quantità necessaria a macchiare la bevanda.

Tutto questo per i sommelier del tè

Alla British Standards Institution, associazione che si occupa da più di un secolo di stabilire standard per le aziende di tutto il mondo, dovevano trovare un modo per standardizzare la tazza di questa bevanda. Scopo? Rendere più efficaci le valutazioni dei sommelier del tè dando loro la perfetta tazza di tè, unica e sempre identica.

Una tazza perfetta per un tè perfetto

Così la guida, intitolata «Preparation of a liquor of tea for use in sensory tests» ha preso vita, con l’aiuto di diverse altre associazioni esperte del settore. Al suo interno contiene tutte le informazioni che abbiamo visto finora, più altri dettagli di una precisione allarmante, compresi i disegni per la tazzina perfetta che potete vedere qui sopra.

Fonti: Roy Hsu / Getty Images – British Standards Institution – telegraph.co.uk – mumsinthewood.com

TOPIC
Matteo Buonanno Seves
Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.