AttualitàHot TopicLifestyle

La pizza all’ananas di Franco Pepe: AnaNascosta

Franco Pepe ha sdoganato la pizza all’ananas con AnaNascosta, un piatto nato quasi per scherzo che nasconde un profondo studio sugli ingredienti e sulla lavorazione della pizza.

Ananascosta di Franco Pepe è nata da una semplice domanda: «Franco, ma tu faresti una pizza all’ananas?» Dietro i muri della sua pizzeria Pepe in Grani, eletta come la migliore d’Italia, il pizzaiolo ha sperimento con ingredienti e lavorazioni della classica pizza, cercando un modo per abbattere uno stereotipo che fa ridere e inorridire gli italiani da anni.

LEGGI ANCHE: La migliore pizzeria d’Italia è Pepe in Grani a Caiazzo

pizza ananas franco pepe ananascosta

Perché la pizza all’ananas non piace agli italiani

Franco Pepe con la sua AnaNascosta ha voluto spezzare parecchi luoghi comuni, come farebbe un grande chef proponendo un accostamento inaspettato, solo che lui ha provato un abbinamento demonizzato. Guai a mettere l’ananas sulla pizza! Follia e sacrilegio! Eppure dopo una serie di esperimenti e prove la pizza è riuscita, anzi, per essere precisi, un cono fritto di pizza, che ora si può assaggiare proprio da Pepe in Grani.

ananas pizza demonizzata

Per arrivare alla ricetta finale Franco Pepe ha dovuto ragionare sull’accostamento, valutando che l’acidità dell’ananas e quella del pomodoro assieme potevano creare qualche problema al palato. In più nella maggior parte dei casi quello messo sulla pizza è ananas in lattina, estremamente dolcificato, motivo per cui la classica pizza all’ananas risulta indigesta.

Com’è fatta la pizza all’ananas di Franco Pepe

Il nome AnaNascosta viene proprio dall’idea di Franco Pepe di nascondere un pezzetto di ananas, quasi gelato, all’interno del cono, avvolto in prosciutto crudo San Daniele e accompagnato da una fonduta di Grana Padano Dop di 12 mesi. Il tocco finale lo dà una spolverata di liquirizia.

La pizza all'ananas Franco Pepe
AnaNascosta di Franco Pepe, foto di Luciano Furia

Durante un’intervista lo chef ha affermato che: «Io voglio che sia giudicata dal palato e quando tu mangi quel conetto io non ti dico cosa c’è dentro e tu mi dici che è buono, io ti rispondo hai mangiato una pizza all’ananas!» Quella di Franco Pepe, tirando le somme, vuole essere una provocazione e una sfida: non giudicare le cose dalla sola apparenza, meglio farlo in base al sapore.

La foto della AnaNascosta è di Luciano Furia

TOPIC ananaspizza
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.