AnimaliAnimali domestici

Pet food, cresce il business del cibo per animali

Il pet food conquista le multinazionali, il business del cibo per animali cresce a vista d’occhio attirando l’attenzione di molte aziende, con dei risvolti non sempre positivi.


Il settore pet food è in netta crescita e le multinazionali non sono certo rimaste a guardare. Il business del cibo per animali si sta trasformando in un occasione troppo ghiotta per essere ignorata dalle grandi aziende, spesso a discapito della qualità e della salute dei nostri amici a quattro zampe.

Pet food, cresce il business del cibo per animali gatto

Affari sì, ma attenzione alla qualità!

Si stima che più di un terzo degli italiani viva in compagnia di un animale domestico e che oltre la metà di questi spenda in media 50 euro al mese per il proprio compagno di vita. I conti sono presto fatti e non risulta per nulla sorprendente che la grande industria abbia drizzato le orecchie. Molte multinazionali che si sono occupate fino ad oggi alla produzione di generi alimentari per esseri umani, ora hanno preso al volo l’occasione di lanciarsi nel ricco mondo del pet food.

Pet food, cresce il business del cibo per animali cane

C’è un problema però: la qualità! Potrà apparire retorico, ma è bene ricordare che l’obiettivo primo ed ultimo di una grande azienda multinazionale è l’utile. Questo comporta che: se a un mercato florido, caratterizzato da una crescita esponenziale, aggiungiamo linee di produzione, già presenti e operanti, che generano colossali quantità di scarti alimentari, l’equazione è presto risolta. Non è raro che le grandi aziende si lancino nel settore del cibo per animali recuperando gli scarti produttivi delle linee dedicate agli umani. Questo ha come conseguenza la commercializzazione di prodotti dai prezzi allettanti e dall’ottima appetibilità, a scapito della qualità e della salute dei nostri animali.

Pet food, cresce il business del cibo per animali cane bulldog

Consigliabile sarebbe agire da consumatori attenti, optando per prodotti di natura differente. Esistono spesso aziende di dimensioni più contenute e non specializzate nella produzione di alimenti per animali di qualità e idonei al mantenimento della loro salute e del loro benessere. Realtà che puntano su materia prima biologica e per le quali la tutela dei loro clienti pelosi rimane al primo posto, con buona soddisfazione dei proprietari. I dati raccontano uno scenario in cui chi vive con un animale tende a non badare a spese per esso, il che renderebbe opportuno spendere in maniera consapevole nella direzione della qualità. Quindi, consultate il vostro veterinario di fiducia e tutelate la salute del vostro animale, partendo dalla sua alimentazione.

blank
Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.