AttualitàEconomiaLifestyle

Per la pizza non c’è mai crisi

Sembra che per la pizza non ci sia mai crisi: il superbusiness italiano fattura 15 miliardi di euro ogni anno e conta, nei fine settimana, fino a 200.000 addetti ai lavori.

Per il settore della pizza non c’è mai crisi. Questo superbusiness vale nello stivale 15 miliardi di euro all’anno, con circa il doppio dell’indotto. A dirlo un’indagine condotta dal Centro studi CNA, che ha registrato tra il 2015 e il 2018 un incremento di imprese dedicate al settore di quasi 1.700 attività.

Per la pizza non ce mai crisi

Cosa ordinano gli italiani in pizzeria

Oltre ad aver fotografato l’andamento strettamente economico di questo settore l’indagine ha cercato di fare chiarezza anche sui gusti alimentari degli italiani in fatto di pizza. Sembra proprio che a scamparla sia la tradizione: l’80% dei consumatori ha dichiarato di optare per le classiche Margherita, Marinara, Napoletana e Capricciosa.

A livello di portafoglio i prezzi, quando si tratta della classica pizza tonda al ristorante, si aggirano tra i 5 e i 10 euro, anche se c’è una piccola parte in crescita di pizzerie gourmet, che per ora si fermano al 4% del totale. Ed è proprio questo genere di pizza, firmata spesso da chef blasonati, come quella di Cracco, a fare circa un decimo del totale delle ordinazioni.

Per la pizza non ce mai crisi

Non mancano all’interno dell’indagine anche le pizze speciali, quelle pensate per esempio biologiche o prive di glutine, anche queste sempre più diffuse. Non ha un grande successo invece la pizza fatta in casa, che si ferma ad il 3% del fatturato totale del settore. Forse anche per questo gli addetti ai lavori, nel settore, sono sempre in aumento, con 100.000 addetti ai lavori in settimana che raddoppiano quando si arriva al fine settimana. Ovviamente a fare da padrona, a livello regionale, è la Campania, che da sola conta il 16% di tutte le attività dello stivale.

TOPIC pizza
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.