AmbienteHot TopicOrto

Orto sul balcone: come farlo e quali piante scegliere

Per alcuni occuparsi dell’orto o del giardino è un vero e proprio momento di relax. Ecco perché oggi scopriamo come realizzare un magnifico orto sul balcone.

Avere l’orto per alcuni è solo un sogno irrealizzabile, vincolato al luogo in cui si abita che spesso è un palazzo o una casa senza terreno. L’idea di costruire l’orto sul balcone (o sul terrazzo) è entrata in auge negli ultimi anni conquistando grandi consensi.

orto sul balcone

Non solo i bambini amano mettere le mani nella terra, ma anche gli adulti possono trarre giovamento da questa pratica simile al giardinaggio ma più… fruttuosa, nel vero senso della parola! Vediamo di capire come realizzare l’orto sul balcone a partire dalla scelta delle piante, dei vasi e del terriccio.


Vasi e contenitori

Per avere un magnifico orto sul balcone, accanto ai classici vasi di plastica o, meglio ancora, di terra cotta, potete utilizzare contenitori del riciclo. Le cassette di legno o di plastica della frutta, purché bucate sul fondo, sono perfette per la coltivazione dell’insalata, così come i vasi di fiori a cassetta.

orto balcone vasi

Le verdure che richiedono più spazio invece, avranno bisogno di vasi di dimensioni maggiori nel vostro orto sul balcone. Ad esempio zucchine, meloni e angurie necessiteranno di vasi di 50-60 cm di diametro, mentre per pomodori, peperoni, melanzane, cetrioli e cavoli saranno sufficienti vasi da 40-50 cm. Le erbe aromatiche, le insalate, sedano ma anche aglio e cipolla si accontenteranno di vasi da 20-30 cm. Sempre però è opportuno che abbiano una buona profondità.

Il terriccio giusto per l’orto sul balcone

La qualità della terra è importante quando si parla di orto, ma lo è ancora di più nel caso del orto sul balcone. Da qui le piantine prendono il loro nutrimento ed è fondamentale scegliere terriccio di buona qualità, specifico per orto in vaso (se ne trovano nei garden center), meglio se biologico.

orto balcone terriccio

A questo andrebbe aggiunto il 10% di sabbia, così da renderlo drenante ed evitare i ristagni di acqua. Allo stesso scopo concorrono l’argilla espansa e la ghiaia disposti sul fondo del vaso in modo da formare uno strato di qualche centimetro.

Scegliere le piantine

Quando realizzate il vostro orto sul balcone scegliete sempre piantine già grandi. Evitate di partire dai semi perché è piuttosto difficile ottenere buoni risultati anche nel caso in cui si disponga di un orto in terra. Tra le varietà più semplici da coltivare, che però richiedono sole per almeno mezza giornata, ci sono le lattughe, le zucchine (una pianta per vaso), i pomodori, i peperoni, le melanzane, il sedano e le fragole.

piantine orto balcone

Prima di trapiantarle, dopo averle tolte dal vasetto in cui vengono vendute, rompete leggermente le radici in modo da rendere più sicuro l’attecchimento. Formate una fossetta con le mani e adagiatevi la piantina. Richiudete e annaffiate bene, ricordando che soprattutto in estate la terra tende ad asciugare velocemente e potrebbe essere necessario annaffiarla tutti i giorni.

Infine, tenete presente che alcuni ortaggi potrebbero avere bisogno di un sostegno una volta cresciuti, come nel caso di pomodori, peperoni, melanzane e cetrioli. Procuratevene qualcuno di bambù oppure riciclate vecchi bastoni.

TOPIC greenorto
blank
Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.