AttualitàLifestyle

Un orto biologico sul tetto dell’ospedale per sfamare i pazienti

Creare un orto biologico sul tetto di un ospedale ha molteplici vantaggi, tra i quali c’è sicuramente il cibo sano cresciuto a km 0 da poter servire ai pazienti.

Avere un orto biologico sul tetto di un ospedale è un’ottima idea, lo sta dimostrando il Boston hospital, che ha creato uno spazio apposito sulla sua terrazza. Nulla di quanto viene raccolto è sprecato: parte della frutta e della verdura biologiche vengono utilizzate per i pasti dei pazienti o degli operatori, mentre una fetta viene conservata per i più poveri. E non si parla nemmeno di basse quantità: il minimo della produzione annua supera le 2 tonnellate.

orto biologico ospedale
Foto del Boston Medical Center

Frutta e verdura biologiche per i pazienti

L’idea di installare un orto biologico sul tetto di un ospedale può sembrare poco pratica, ma in realtà ha numerosi vantaggi, sia diretti che indiretti. La presenza di terra, erba e vegetali, per esempio, ha un impatto evidente sui costi per il raffreddamento e il riscaldamento della struttura, funzionando come una superficie isolante. L’esperimento del Boston hospital ne ha dimostrato l’efficacia, distribuendo l’orto biologico su più di 230 metri quadrati. E non c’è spazio solo per frutta e verdura bio: sul tetto dell’ospedale sono state anche installate due arnie.

frutta verdura bio pazienti

I vantaggi diretti, in ogni caso, sono impressionanti. Dopo essere arrivato a pieno regime di produzione l’orto biologico dell’ospedale di Boston ha prodotto più di 3 tonnellate di ortaggi. E non si tratta di semplice frutta e verdura, ma di prodotti genuini, cresciuti con attenzione, a km0, una soluzione che aiuta chi li mangia e l’ambiente. Del resto lo sottolinea lo stesso David Maffeo, senior director del servizio di supporto dell’ospedale americano: «il cibo è medicina, ecco perché stiamo facendo quello che stiamo facendo.»

A tutto questo si aggiunge anche un vantaggio economico, visto che il servizio di mensa può essere molto costoso per queste strutture. L’orto biologico sul tetto dell’ospedale ha permesso di aumentare le risorse economiche a disposizione, investendole di anno in anno per migliorare il servizio offerto.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.