AttualitàScienza

Onde dell’oceano bioluminescenti in California, un fenomeno incredibile

Le onde dell'oceano bioluminescenti in California fanno brillare surfisti notturni e delfini in uno scenario mai così surreale come quest’anno.

Uno spettacolo naturale con onde dell’oceano bioluminescenti che si infrangono in California sulle famose spiagge dei surfisti che in un nuovo «Mercoledì da leoni» solcano di notte l’oceano splendidamente illuminato. Un fenomeno che si ripete ogni pochi anni e attira folle di estasiati spettatori notturni a caccia di onde che schiumano di luce ultraterrena.

onde oceano bioluminescenti
Mark J. Terrill Photography

Onde dell’oceano luminose nelle notti californiane

Le onde bioluminescenti affascinano ancora una volta in California e le immagini fanno il giro del mondo.


L’evento si verifica ciclicamente ogni qualche anno, ma nel 2020 le onde notturne piene di luce sembrano blu come non mai. Gli stessi abitanti del luogo, infatti, riferiscono che non ricordano uno scintillio dell’oceano in California così vibrante come quest’anno, che potrebbe essere legato alle forti piogge che hanno bagnato la regione e favorito un’importante fioritura di alghe.

Le onde bioluminescenti effetto neon devono, infatti, il loro colore a piante microscopiche in fiore chiamate fitoplancton. Di giorno questi organismi si raccolgono sulla superficie dell’acqua regalandole una tonalità rosso brunastra, nota come marea rossa; di notte le stesse alghe generano una luminescenza intensa regalando sfumature bianche, azzurre e blu alle onde, soprattutto quando turbolente.

Un gioco per surfisti e delfini

I surfisti californiani non si sono fatti attendere e di notte si sono presentati sulle spiagge patria del surf ed hanno cavalcato le onde iridescenti, affermando anche loro di non aver mai visto niente di simile per intensità e bellezza.

Le testimonianze raccolte raccontano di surfisti estasiati e felici come bambini che nuotano lasciando scie di luce tra le onde di notte.

Anche i delfini, avvistati al largo della costa, hanno nuotato tra le onde magiche, lasciando scie luminescenti che hanno aggiunto ancor più fascino allo scenario già surreale di suo.

Il fenomeno delle maree rosse è stato osservato fin dai primi del 1900 e può durare da alcuni giorni fino ad un paio di mesi. Gli scienziati della Scripps Institution of Oceanography dell’Università di San Diego, esperti del fenomeno, consigliano di godersi lo spettacolo luminoso almeno due ore dopo il tramonto quando l’intensità delle onde bioluminescenti diviene più vivace, ammaliando gli osservatori estasiati.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.