AttualitàLifestyle

Meghan Markle ha voluto una nursery vegana e genderless

Meghan Markle ha scelto di preparare una nursery vegana e genderless nella nuova residenza di Frogmore Cottage in attesa dell’arrivo del royal baby.

La duchessa di Sussex, l’amatissima Meghan Markle, nonostante la gravidanza non sta certo restando con le mani in mano, preoccupandosi, tra le altre cose, di accogliere il nascituro nel migliore ambiente possibile, preparando una nursery vegana e genderless.

Meghan Markle nursery vegana

La nursery vegana e genderless di Meghan Markle per il royal baby in arrivo

Meghan Markle e il Principe Harry stanno ristrutturando casa! Come immaginabile, non si tratta di una residenza qualunque, bensì, di Frogmore Cottage, nella splendida tenuta Windsor. Un restauro che comprende, data la nascita del royal baby prevista per la fine di aprile, anche la nursery, che sarà vegana e genderless. Infatti, tra i lavori previsti – ammontanti nel complesso alla «modica» cifra di quasi 3 milioni e mezzo di euro – la tinteggiatura della stanza dedicata ai bambini.

Meghan Markle nursery royal baby

In linea con il resto del progetto, anche quest’ultima, sarà ecofriendly e, nello specifico addirittura biologica e vegana. Nella vernice che verrà utilizzata non saranno infatti presenti né componenti chimiche né derivati animali. Inoltre Meghan Markle ha deciso che la nursery reale risulti genderless, quindi niente rosa e niente azzurro! La scelta pare essere caduta su un colore più neutro, probabilmente un grigio. Anche per quanto riguarda la casa la Duchessa Meghan ha mostrato una spiccata sensibilità ai temi dell’ambiente, della sostenibilità, con un occhio di attenzione anche alle tematiche sociali.

TOPIC bambiniveg
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.