AttualitàLifestyle

Libri da colorare per adulti: il rimedio naturale allo stress

Da qualche anno le librerie sono invase dai libri da colorare per adulti. Cerchiamo di capire insieme quali sono i benefici dell'art therapy.

Abbandonate l’idea, una volta per tutte, che colorare sia una pratica riservata ai bambini. La moda che dal 2015 a questa parte spopola nelle librerie è proprio quella dei libri da colorare per adulti. Non sono solo un passatempo, ma una vera e propria «auto-terapia» utile per allontanare lo stress quotidiano. La concentrazione richiesta infatti permette di allontanare i pensieri negativi e favorire il rilassamento. Il ripetersi di gesti sempre uguali a sé stessi quasi ipnotizza, donando un senso di pace interiore paragonabile a quello raggiunto con la meditazione.

libri colorare adulti

Non dovete pensare però che i libri da colorare per adulti siano un’«invenzione» recente. I monaci tibetani erano soliti disegnare mandala (figure geometriche simmetriche) come forma di meditazione. Anche Carl Jung aveva intuito le potenzialità di questa tecnica soprattutto per calmare la mente di bambini affetti da autismo o da disturbi dell’attenzione.

Libri da colorare per adulti: ecco perché l’Art Therapy è così apprezzata

La mancanza di attenzione è uno dei sintomi più diffusi di ansia e stress. Ecco quindi che concentrarsi su dei libri da colorare per adulti permette non solo di allontanare i pensieri negativi, ma anche risvegliare la creatività. Tutte queste azioni contribuiscono a rallentare l’attività dell’amigdala, la parte del cervello responsabile delle emozioni con il risultato che i pensieri, anche quelli più nascosti, affiorano liberi insieme ai ricordi. Si assiste quindi a un aumento della consapevolezza che fa dell’art therapy un momento di mindfulness, ovvero di quella modalità di rivolgere l’attenzione al qui e ora.

libri colorare adulti art therapy

Un altro aspetto che ha reso i libri da colorare per adulti dei veri e propri bestseller è che sono adatti a tutti, non richiedendo particolari abilità o competenze, si possono portare ovunque e sono adatti a ogni età e a ogni momento della giornata. Bastano 20 minuti al giorno per riportare la mente all’infanzia, a quando da bambini eravamo soliti pasticciare con i colori, per rievocare un senso di benessere. Non è importante quindi cosa si colora, ma il gesto in sé stesso. Colorare infatti stimola entrambi gli emisferi cerebrali: quello della logica attraverso la colorazione delle forme e quello della creatività con la scelta dei colori. Inoltre è un’attività che coinvolge le aree preposte alla visione ma anche alle abilità motorie, sviluppando la coordinazione.

Insomma, non ci sono scuse: con meno di 20 euro una tantum avrete a disposizione la terapia più potente di tutte: quella dei colori e della creatività!

blank

Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.