AmbienteEcologia

L’aria di casa può essere pericolosa per la salute

L’aria di casa può essere pericolosa per la salute anche più dell’aria presente in atmosfera. Normalmente, infatti, ci si preoccupa dell’inquinamento atmosferico senza tuttavia prestare la stessa attenzione a quello potenzialmente presente all’interno delle abitazioni.

L’aria di casa può essere infatti satura, sia dell’inquinamento esterno, sia di quello prodotto dalle attività di chi vi abita, creando quindi una condizione pericolosa, vista la concentrazione degli inquinanti in uno spazio ristretto come quella di un appartamento.

Negli anni molte persone hanno affrontato con serietà questa problematica, dotandosi di purificatori d’aria in grado di fornire buoni risultati di filtraggio dell’aria domestica grazie a filtri HEPA di ultima generazione. Tuttavia, dei purificatori non sono sufficienti se non si intraprendono delle buone pratiche utili a mitigare questa potenziale minaccia.

Una buona abitudine è quella di arieggiare frequentemente ogni stanza dell’abitazione. Questa pratica permette di ridurre l’eventuale concentrazione di elementi inquinanti diluendo la loro quantità grazie al ricircolo dell’aria.

L’aria di casa può essere pericolosa per la salute

L’aria di casa può essere pericolosa per la salute talvolta anche in modo maggiore rispetto all’aria atmosferica urbana. La soluzione migliore per evitare rischi per la salute è quella di arieggiare frequentemente le stanze della casa e di dotarsi eventualmente anche di purificatori con filtri HEPA, o filtri ad acqua, in grado di eliminare quasi totalmente le particelle inquinanti presenti nelle abitazioni.

L’aria di casa può essere pericolosa per la salute anche più di quella presente all’esterno delle abitazioni delle città urbane.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.