AttualitàLifestyle

La Formula 1 vuole diventare a emissioni zero

L’ambizione della formula 1: emissioni zero entro il 2030. In arrivo dei cambiamenti sia in pista che fuori. Un segnale anche dal mondo dei motori.

La Formula 1 punta alle emissioni zero entro il 2030. Il patron della competizione Chase Carey ha annunciato un piano di sviluppo e modifiche destinato a cambiare sostanzialmente il volto della Formula 1 nei prossimi anni. In particolare l’intero comparto che ruota attorno alla manifestazione punterà a garantire la sostenibilità ambientale. Un messaggio non da poco quindi dal mondo dei motori.

formula 1 emissioni zero

Cosa cambierà nella Formula 1 a emissioni zero?

La spinta dell’innovazione che arriva dalla Formula 1, spesso finisce per fare da traino anche nella viabilità tradizionale. I motori ibridi sviluppati per la competizione, ad esempio, sono i più efficienti al mondo riguardo ai consumi di carburante. Consapevole della visibilità, Carey vorrebbe portare la Formula 1 a diventare un esempio di sostenibilità.

Nello specifico? Va anzitutto specificato che la Formula 1 a emissioni zero non vedrà auto elettriche. Esiste infatti una specifica competizione dedicata a vetture 100% elettriche: la Formula E. Ciò non vuol dire che le auto in pista non vedranno modifiche sostanziali per ridurre le emissioni ma, semplicemente, che i cambiamenti più radicali avverranno attorno alla pista, cioè le «circus» che rende la competizione possibile.

formula 1 emissioni

Niente plastica monouso e ricliclo nella nuova Formula 1

In particolare entro il 2030 la Formula 1 per diventare «emissioni zero» punterà al bando di tutta la plastica monouso e al riciclo, compostaggio o riutilizzo di tutti i rifiuti prodotti. La rivoluzione sarà soprattutto nella logistica: per raggiungere la corsa verranno offerti appositi pacchetti «green» e l’organizzazione verificherà che i circuiti, i paddock e le strutture di supporto alla gara rispondano ai criteri di efficientemento energetico, al rispetto dell’ambiente naturale e delle popolazioni locali.

E in pista? Se abbandonare i combustibili fossili non è sul tavolo, per arrivare veramente ad una Formula 1 sostenibile di fatto e non solo di nome, la chiave sarà l’innovazione. L’obiettivo di Carey è quello di riuscire a realizzare un motore ibrido in grado di azzerare le emissioni di CO2 e stabilire così un precedente per tutto il settore della mobilità.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.