AttualitàLifestyle

Kellogg’s lancia nuove birre sostenibili fatte con i suoi cereali

Kellogg’s ha lanciato nuove birre sostenibili preparate con i cereali scartati in fase di lavorazione. Questo grazie alla collaborazione con un birrificio vicino al centro produttivo dell’azienda.

Le nuove birre sostenibili di Kellogg’s, nate in collaborazione con un birrificio di Manchester, saranno prodotte con i cereali che non hanno superato gli elevati standard di qualità dell’azienda. Un’idea pensata per ridurre gli sprechi alimentari all’osso, dando lustro allo stesso tempo alle realtà produttive locali. A dirla tutta però non si tratta di una novità di quest’anno: da una collaborazione precedente era già nata la Throw It Away IPA, birra prodotta con i classicissimi Corn Flakes della Kellogg’s.

Kellogg's birre sostenibili
Foto di The Sun

Come sono le birre Kellogg’s sostenibili

L’idea dietro alle due nuove birre sostenibili firmate Kellogg’s è abbastanza semplice: il gigante dei cereali, nel suo centro di produzione a Manchester, sottopone i suoi prodotti a un rigido controllo di qualità; i singoli fiocchi sono controllati e scartati nel caso siano troppo crudi, troppo cotti o abbiano un colore diverso da quello desiderato dall’azienda.

Normalmente questi cereali verrebbero scartati, ma con la collaborazione con il birrificio Salford brewery Seven Bro7hers ottengono una nuova vita. L’anno scorso i tipici Corn Flakes sono stati utilizzati per produrre la Throw It Away IPA, mentre quest’anno, a finire nel fermentatore, saranno i Coco Pops e i Rice Krispies, trasformati rispettivamente nella Sling it out Stout e nella Cast off Pale Ale.

La stout in particolare, che ha richiesto l’utilizzo di circa 80 kg di cereali al posto del classico orzo maltato, sviluppa un sapore cioccolatoso degno di una colazione Kellogg’s, perfettamente combinato con lo stile stout della birra. Si tratta di edizioni limitate e, per quanto è dato sapere finora, saranno disponibili solamente nella sede del birrificio. Non è detto però che le cose potrebbero cambiare in futuro.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.