AmbienteEcologiaHot Topic

Jeff Bezos vuole salvare la Terra colonizzando la Luna

Il miliardario Jeff Bezos vuole salvare la terra e per farlo dovrà passare dalla Luna. In un recente evento l’imprenditore ha raccontato il suo piano visionario per il futuro dell’umanità.

Il piano di Jeff Bezos per salvare la terra comprende una tappa molto ardita: la Luna. L’imprenditore miliardario padre di Amazon ha recentemente raccontato la sua visione per il futuro dell’umanità, svelando tra le altre cose il ruolo che il nostro satellite dovrà avere nel futuro della nostra civiltà. Tutto questo davanti a Blue Moon, il lander lunare di Blue Origin, la sua società dedicata ai viaggi spaziali.

Jeff Bezos vuole salvare la Terra colonizzando la Luna

Per salvare la Terra l’industria dovrà spostarsi sulla Luna

La popolazione umana non può aumentare oltre una certa soglia, Jeff Bezos ne è sicuro, a meno che non cominci a colonizzare lo spazio. L’idea del miliardario è quella di non dover necessariamente rimanere vincolati ad un pianeta, ma piuttosto trasformarsi, nell’arco di millenni, in una vera e propria società spaziale. Un immaginario diverso da quello che propone il suo competitor nei viaggi spaziali Elon Musk, che vede altri pianeti del sistema solare come la nostra futura casa, Marte in primis.

Salvare la Terra colonizzando la Luna
Foto da Instagram

LEGGI ANCHE: La Cina coltiva cotone sulla Luna

In ogni caso il primo passo per allontanarsi dalla Terra, non c’è alternativa, è la Luna: il satellite del nostro pianeta offre innumerevoli vantaggi a livello industriale e potrebbe essere la soluzione perfetta ai problemi ambientali che stanno destabilizzando il nostro clima. Distanza estremamente ridotta dalla terra, almeno rispetto ad ogni altro corpo celeste del sistema solare, gravità estremamente meno intensa che sulla terra, nessun ecosistema da danneggiare con l’inquinamento.

Questo significa che l’industria pesante terrestre troverebbe un ambiente perfetto per espandersi senza preoccupazioni, tanto più se si pensa che l’energia richiesta per movimentare ogni tipo di materiale è decisamente minore, appena un ventiquattresimo di quella necessaria sulla terra.

Matteo Buonanno Seves

Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.