AmbienteEcologia

Imballaggi ed economia circolare: oltre la sostenibilità

Il rapporto tra imballaggi ed economia circolare è molto stretto, occorre ripensare il ciclo di vita del prodotto prima di prendere decisioni sul packaging

Andare oltre la sostenibilità per gli imballaggi, significa ripensarli secondo il paradigma dell’economia circolare. Vuol dire riflettere sulla loro produzione e sul loro uso in maniera diversa. Sempre più persone sembrano rivedere le proprie scelte economiche e di consumo sulla base di questi fattori. È quanto emerge dal rapporto della società di consulenza Capgemini sulla sostenibilità.

Imballaggi economia circolare

LEGGI ANCHE: Johnnie Walker lancia il whiskey in bottiglia di carta

I dati emersi dal rapporto Capgemini

Pensare agli imballaggi, e non solo, secondo l’economia circolare significa ripensare le proprie decisioni d’acquisto e di produzione. Secondo Capgemini il 79% dei consumatori basa le proprie scelte di acquisto su responsabilità sociale, inclusione e impatto ambientale e il 53% di essi è passato a marchi meno conosciuti ma sostenibili. Tra le organizzazioni di vendita al dettaglio, il 75% dispone di una strategia, infrastrutture e risorse per orientarsi alla sostenibilità e all’economia circolare.


I dubbi dei consumatori

In merito al rapporto tra imballaggi ed economia circolare, ma più in generale sui prodotti e la sostenibilità, permangono ancora dubbi da parte dei consumatori. Il 49% di essi afferma di non disporre di informazioni adeguate per verificare le dichiarazioni di sostenibilità dei prodotti e il 44% non si fida delle medesime dichiarazioni.

La circolarità degli imballaggi

Per Unesda Soft Drinks Europe, pensare agli imballaggi secondo l’economia circolare è un obiettivo chiave. I suoi membri si sono impegnati a utilizzare bottiglie di plastica riciclabili al 100% entro il 2025 e a creare e gestire programmi di raccolta degli imballaggi in tutta Europa. Inoltre promuovono la circolarità del packaging in tutte le loro produzioni lavorando fianco a fianco con i governi, gli attori economici e i consumatori.

Sostituzione vs circolarità

C’è una profonda differenza tra sostituzione di un imballaggio con un altro ed economia circolare. La prima non si basa sull’analisi del ciclo di vita del packaging. Secondo Plastics Europe, ad esempio, la plastica ha fra i suoi vantaggi il fatto di fornire le più basse emissioni di carbonio rispetto a qualsiasi altro materiale, in particolare se riciclato. Una sostituzione senza adeguata analisi potrebbe avere conseguenze indesiderate: impatto dell’estrazione di risorse, abbattimento degli alberi, aumento delle emissioni di carbonio dovute al trasporto delle merci. I membri di Plastic Europe sono concentrati sull’affrontare le sfide legate ai rifiuti di plastica e ai rifiuti marini, garantendo che nessuno vada disperso nell’ambiente e si impegnano affinché la plastica svolga un ruolo in un’economia circolare a basse emissioni di carbonio.

Quali fattori considerare per il packaging?

Secondo Plastics Recyclers Europe per gli imballaggi la risposta è l’economia circolare. La scelta del packaging deve essere guidata da fattori quali funzionalità, sicurezza, igiene e dal ciclo di vita del prodotto. Tutti i materiali devono poter essere raccolti e riciclati in materie prime secondarie di alta qualità, che possano poi essere utilizzate in un’ampia area di applicazioni di fascia alta.

Il binomio tra imballaggi ed economia circolare sembra essere quindi la risposta più idonea per far fronte alle preferenze dei consumatori e alle necessità di rispetto dell’ambiente e preservazione delle risorse naturali. Questo vale tanto più per l’industria del packaging e per tutte le tipologie di materiali utilizzabili. Analizzare il ciclo di vita del prodotto diventa perciò fondamentale per ripensare la produzione andando oltre la sostenibilità.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.