AnimaliAnimali selvatici

Il video del piccione ubriaco neozelandese: l’uccello dell’anno

Il video del piccione ubriaco neozelandese, sta letteralmente facendo impazzire il web ed è valso all’animale il titolo di uccello dell’anno in Nuova Zelanda.

Si sta diffondendo in rete il video del piccione ubriaco neozelandese eletto uccello dell’anno in Nuova Zelanda che, dopo un’abbuffata di frutta fermentata, fatica a tenersi saldo sul ramo su cui è posato, finendo poi addormentato a terra come il più assiduo frequentatore di bar.

video piccione ubriaco neozelandese

Cosa ritrae il video del piccione ubriaco neozelandese?

Il video del piccione ubriaco neozelandese in realtà ritrae un kereru, una specie di piccione autoctona della Nuova Zelanda. L’uccello che si vede nel video sembra essere tanto brillo da non riuscire a tenersi saldo sul ramo su cui è posato e la cosa divertente è che è proprio quello che sta accadendo. I kereru infatti sono usi consumare la frutta marcia caduta dagli alberi, spontaneamente soggetta alla fermentazione e quindi alla produzione di alcol etilico. Tale comportamento è tanto diffuso che il Native Bird Recovery Centre a Whangarei, si trova spesso a dover raccogliere diversi piccioni ubriachi fradici, affinché smaltiscano la sbronza. Questa è l’origine del video del piccione ubriaco neozelandese, ma perché è stato eletto uccello dell’anno?

Kereru, il piccione ubriaco neozelandese

Anche i piccioni si possono ubriacare e, in Nuova Zelanda, lo fanno più spesso di quanto si possa immaginare! Ecco perché >> https://goo.gl/am2qLg

Pubblicato da inNaturale su Giovedì 18 ottobre 2018

La Forest & Bird Conservation Organisation, l’organizzazione neozelandese per la tutela della foresta e degli uccelli, ogni anno indice un concorso per l’elezione dell’uccello dell’anno, in cui votanti possono scegliere tra le specie a rischio del paese. Quest’anno non c’è stata proprio gara: infatti chiunque abbia visto il video del piccione ubriaco, neozelandese o no, non ha potuto che provare simpatia per il kereru che ha vinto a mani basse. Il piccione è diventato una vera star, il che è anche un bene per la sua specie, dal momento che è spesso vittima in passato di una caccia indiscriminata.

Fonte: Newsweek

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.