AmbienteEcologiaHot Topic

Il ghiacciaio del Monte Bianco che rischia di crollare per il cambiamento climatico

Un ghiacciaio del Monte Bianco rischia di crollare a causa del cambiamento climatico. In pericolo una strada ed evacuate alcune case.

Il ghiacciaio del Monte Bianco Planpincieux, sulle Grandes Jorasses, è messo a serio rischio dal cambiamento climatico. Le rilevazioni hanno ipotizzato il distaccamento di una grossa frazione che potrebbe crollare invadendo una strada e travolgendo alcune abitazioni.

ghiacciaio monte bianco

LEGGI ANCHE: C’è un nuovo lago sul Monte Bianco

Il ghiacciaio del Monte Bianco in pericolo per il riscaldamento globale

Una previsione ad opera della regione Valle d’Aosta e della Fondazione Montagna sicura di Courmayeur che ha osservato un movimento di 50-60 centimetri al giorno del ghiacciaio del Monte Bianco, causato dal cambiamento climatico. La sezione del Planpincieux interessata da questo scivolamento anomalo sarebbe composta da circa 250 mila metri cubi di ghiaccio, poco distanti da una strada e da alcune baite. Si tratta di una situazione di allerta, dovuta al riscaldamento globale, che ha spinto il comune di Courmayeur ad una chiusura parziale della strada sottostante il ghiacciaio e a evacuare le abitazioni limitrofe.

Al di là del rischio concreto che lo spostamento del ghiacciaio del Monte Bianco Planpincieux comporta a spaventare davvero è il significato profondo del fenomeno. Il cambiamento climatico, o più nello specifico il riscaldamento globale, stanno cambiando radicalmente il volto di molte montagne nel mondo, tra cui quelle di casa nostra. Una situazione che poco alla volta si sta avvicinando – letteralmente – alle nostre case e alla nostra quotidianità, rendendo drammaticamente concreti gli allarmi lanciati dagli scienziati e dagli attivisti di tutto il mondo. I ghiacciai sulle nostre catene montuose sono l’emblema della preoccupante situazione ambientale dei nostri giorni: ormai diventati l’ombra di quello che erano in passato stanno iniziando a dare dei segnali inequivocabili sull’avvicinarsi del punto di non ritorno.

Partendo dal caso del ghiacciaio del Monte Bianco ogni intervento ora si può limitare a contenere i pericoli imminenti, ma quello che servirebbe a livello globale è un cambiamento di rotta netto e repentino per porre un freno a questa deriva climatica in atto.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.