AttualitàLifestyle

Il cibo kosher è il nuovo biologico?

Il cibo kosher potrebbe essere il nuovo biologico sui mercati, considerato da molti consumatori come un’opzione più salutare.

Il successo del cibo kosher può far pensare che si tratti del nuovo biologico. Un «boom» planetario che prescinde dalle credenze religiose e che sta facendo guadagnare al kosher un’immagine salutare ed etica. Ma le cose stanno veramente così? Ha senso paragonare il kosher al bio?

kosher nuovo biologico

Kosher e biologico, tra salute e sostenibilità

Il cibo kosher può essere considerato il nuovo biologico, sulla base della sua espansione. La sua crescita esponenziale tra le preferenze d’acquisto dei consumatori ricorda quella che ha caratterizzato il bio. Così come le ragioni su cui si fonda questa preferenza. Oltre a coloro che si rivolgono al kosher per ragioni religiose, una vasto numero di acquirenti lo fa considerandolo un’opzione healthy. Basti considerare che nei soli Stati Uniti – centro focale per il cibo kosher – solo il 2% della popolazione è di fede ebraica, mentre il 43% degli alimenti è certificata kosher.

Considerare il kosher il nuovo biologico sulla base della convinzione che si tratti di un’alternativa più sana, tuttavia è nei fatti fuorviante. Il kosher di per sé non può essere considerato un regime alimentare più sano in assoluto, il tutto dipende da come si mangia kosher. Un altro aspetto che crea confusione riguarda l’ambiente: in molti ritengono il kosher un’opzione green al pari del bio, ma anche in questo caso è necessaria qualche specifica. Nella dieta kosher non si consuma il maiale i cui allevamenti sono molto inquinanti, così come i crostacei la cui pesca e l’allevamento sono molto inquinanti. Tuttavia la sostituzione di questi alimenti con altri kosher non automaticamente risulta più ecologico, per esempio: se alla carne di maiale si sostituisce il manzo, l’impatto ambientale cresce; se invece si preferisce il pollo, si inquinerà di meno.

Un aspetto che invece avvalora la tesi del cibo kosher come nuovo biologico è di carattere etico. Secondo le regole kosher gli animali devono essere trattati con cura e rispetto fino al momento della loro macellazione. Ciò denota un’attenzione al benessere degli animali allevati paragonabile a quella del biologico. Tuttavia, al di là di alcune somiglianze e alcune distanze, il punto è che ha poco senso contrapporre le due categorie. Nulla vieta infatti che un alimento sia kosher e biologico allo stesso tempo. Quello che probabilmente si vedrà sempre più sul mercato è infatti una commistione tra i due e non una contrapposizione.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.