AttualitàLifestyle

Il cibo al microscopio dell’artista Steph Mantis

Il meraviglioso mondo del cibo, al microscopio, diventa arte grazie alla creativa artista Steph Mantis.

L’artista e designer americana Steph Mantis ha esplorato il cibo al microscopio e omaggiandolo in una maniera unica e straordinaria, trasformandolo in oggetto d’arte. Partendo dalla sua opera virale Forever Pizza fino al più recente progetto artistico e mostra fotografica Tastemakers, Matis consegna agli spettatori e agli appassionati del cibo nuove chiavi di lettura e nuovi punti di vista; per farlo l’artista ci trasporta in riflessioni nostalgiche sul consumo quotidiano dei nostri alimenti preferiti o ci conduce con maestria in zone inesplorate.

cibo al microscopio Steph Mantis

Prima del cibo al microscopio, il progetto Forever Pizza

Steph è una designer americana originaria del Maine, con alle spalle una laurea in design industriale presso l’Istituto Pratt di New York e un periodo di studio in Danimarca per acquisire le tecniche di lavorazione del vetro, per approdare poi a Brooklyn dove è membro del collettivo American Design Club. Da sempre, però, è circondata dal cibo e interessata al mondo della ristorazione; la sua famiglia possiede una pizzeria chiamata Pizza by Alex, da cui ha preso il suo secondo nome, e a New York ha avuto modo di lavorare per diversi ristoranti.

Steph Mantis Forever Pizza

L’occasione per rendere omaggio, artisticamente parlando, alla sua passione per il cibo e per la pizza in particolare, arrivò grazie a un concorso indetto nel 2012, dall’American Design Club per uno spettacolo chiamato Threat, in cui bisognava dare forma a un’arma creativa. Pensando agli oggetti di uso comune l’occhio di Steph Matis si è soffermato sul suo grande amore, la pizza. Da lì nacque il suo primo progetto di successo legato al mondo alimentare, ovvero Forever Pizza. L’intuizione della designer è stata quella di incastonare nella resina una fetta di pizza, così da renderla oggetto di collezione ma ancor più di contemplazione. Questa sua prima incursione d’arte alimentare, diventata famosa e virale, ha rivelato un approccio nuovo, volto a cambiare emozionalmente la nostra relazione con il cibo.

Steph Mantis cibo microscopio

La bio-arte che rivela la magia del cibo al microscopio

Quanto conosciamo e siamo consapevoli di quello che mangiamo? Partendo da questa semplice domanda la bio-artista Steph Mantis ha deciso di esplorare la straordinaria bellezza del mondo del cibo, osservando diversi ingredienti sotto la lente del suo microscopio e trasformando gradualmente un processo scientifico in artistico. Mantis ha quindi catturato immagini di gocce di miele che appaiono come oggetti celesti o di bucce di cipolle che sembrano montagne da scalare. Le foto scattate, lasciate intenzionalmente senza titolo, non hanno chiaramente uno scopo puramente didattico, ma intendono scatenare nello spettatore un senso di meraviglia, di curiosità.

cibo al microscopio Steph Mantis

Questo sguardo rallentato e ravvicinato è infatti un modo per incoraggiare a mettere in discussione le nostre aspettative e associazioni mentali riguardanti il cibo, inducendoci a una profonda riflessione su quello che mangiamo. Fin dal progetto Forever Pizza, infatti, l’artista ricorre all’arte per fotografare e fermare il cibo in un istante di tempo, esaltandone la bellezza e il valore e trasformandolo in oggetto di discussione e, perché no, anche di connessione tra persone. Non a caso gli scatti sono stati esposti con successo a Brooklyn in una mostra-evento dal nome emblematico Tastemakers, un incantevole viaggio di scoperta e immaginazione collettiva.

TOPIC arte
blank
Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.