Hot TopicItinerari

I più bei borghi d’Italia da visitare a Carnevale

Per chi cerca un’esperienza diversa rispetto agli appuntamenti più blasonati, ecco alcuni borghi ricchi di tradizione da visitare per Carnevale.

Il Carnevale è una delle ricorrenze più spettacolari e ricche di storia e tradizioni del nostro paese. Le celebrazioni si svolgono da nord a sud lungo tutta la Penisola con alcuni appuntamenti meno conosciuti  ma in grado di rivaleggiare per intensità e divertimento con le feste più blasonate. Per chi è alla ricerca di un’esperienza unica o semplicemente differente, alcuni piccoli borghi italiani custodiscono gelosamente una ricca e radicata tradizione di Carnevale e offrono al turista la possibilità di immergersi completamente nella cultura e nella storia locale. Ecco una selezione dei borghi d’Italia più interessanti da visitare a Carnevale.

borghi visitare carnevale
Foto: Coleur @Pixabay

Borghi da visitare a Carnevale: Pieve di Cento

Tra i borghi d’Italia da visitare a Carnevale troviamo certamente il piccolo borgo di Pieve di Cento in provincia di Bologna, famoso per una delle feste di Carnevale più spettacolari della zona. La festa prevede una incantevole sfilata di carri allegorici particolarmente rinomati per la creatività dei materiali e l’originalità dei colori. La grande sfilata dei carri è accompagnata da bande musicali, sbandieratori e tanti spettacoli per un appuntamento divertente e coinvolgente per visitatori grandi e piccini. Protagonista del Carnevale di Pieve di Cento è Barbaspein, simpatico mendicante col debole per i peccati di gola.

Carnevale di Bagolino

Piccolo borgo di poco meno 4000 abitanti in provincia di Brescia, Bagolino vanta una antica tradizione di carnevale rimasta pressoché invariata negli ultimi cinque secoli. Protagonisti del Carnevale di Bagolino so i Balarì: ballerini mascherati che popolano le strade durante il periodo di festa vestiti di costumi sontuosi tramandati da generazioni. Ad accompagnare i ballerini per strada si trovano i Sonadur, i suonatori, incaricati di allietare le vie con musiche della tradizione. Privo di grandi carri elaborati, il Carnevale di Bagolino conta piuttosto molte maschere e costumi tipici per un’atmosfera che riporta il visitatore indietro fino al 1500 tra le strette e tortuose vie del borgo.

Carnevale di Étroubles

Tra i un borghi da visitare per Carnevale non può mancare di venire citato il piccolissimo borgo medievale di Étroubles in Valle d’Aosta (meno di 500 abitanti) conserva una ricca e vivace tradizione di carnevalesca. Noto anche come Carnevale della Comba Frèide, lo spettacolo prevede i giorni del giovedì e venerdì grasso un corteo di maschere vestite con pregiati costumi confezionati a mano dagli abitanti dell’area. Il corteo rievoca il passaggio delle truppe di Napoleone Buonaparte attraverso il Colle di San Bernardo. L’evento è accompagnato da musica, balli e buon cibo.

Carnevale di Aliano

Il Carnevale di Aliano, piccolo borgo della Basilicata, rappresenta uno dei più attesi della regione. L’evento è particolarmente famoso per le sue “maschere cornute”: maschere dalle sembianze diavolesche di antichissime origini contadine che ripercorrono indietro nel tempo le antiche ricche tradizioni lucane. Adornate di cappelli e abiti coloratissimi, le maschere sfilano per le strette strade del borgo inscenando una commedia improvvisata la “frase” e prendendo di mira personaggi locali. Per i visitatori impossibile non lasciarsi coinvolgere dalla trascinante atmosfera di festa.

Carnevale di Ronciglione

Il Carnevale di Ronciglione è uno degli appuntamenti più attesi nel Lazio. La sua storia affonda nel periodo rinascimentale e barocco di cui conserva aspetto e tradizioni. Il piccolo borgo (9000 abitanti circa) si trasforma durante il Carnevale offrendo al visitatore appuntamenti spettacolari che si aprono con “l’uccisione” del Re Carnevale che dà il via ai festeggiamenti. Da non perdere la divertente follia dei Nasi Rossi, la tradizionale cavalcata in costume degli Ussari e il Corso di Gala quando sarà possibile ammirare gli splendidi costumi realizzati dagli abitanti del paese sfilare per il centro storico monumentale.

Offida

Un appuntamento imperdibile per chi vuole visitare un piccolo borgo durante il Carnevale si trova nelle Marche, presso il piccolo centro di Offida (5000 abitanti circa). Il Carnevale di Offida è uno dei più attesi della zona: come altri carnevali che si festeggiano nei borghi italiani, è un appuntamento le cui radici affondano nella storia e nella tradizione secolare. Il Carnevale di Offida in particolare inizia il 17 gennaio e segue un lungo e articolato percorso con ogni domenica dedicata ad un appuntamento speciale. Tra i tanti protagonisti del Carnevale di Offida ci sono anche “Lu Bov Fint” (il bove finto) il Venerdì Grasso, la sfilata dei “Vlurd” l’ultimo giorno di Carnevale o le tante “congreghe” che vestite con il tipico saio bianco e fazzoletto rosso (guzzarò) forniscono la “colonna sonora” del Carnevale. Non mancano inoltre la tradizionale sfilata dei carri, gruppi mascherati, musica di strada e una vera festa popolare in grado di contagiare il visitatore con divertimento e allegria.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.