CulturaLifestyle

Hygge: il vero significato del termine danese

Scopriamo insieme il vero significato di Hygge, il termine danese che, secondo il popolo nordico, racchiude il segreto della felicità.

Il segreto per essere felici esiste, viene dalla Danimarca ed è alla portata di tutti: si chiama hygge. Probabilmente avrete sentito parlare spesso di questo termine, ma qual è il suo vero significato? Ansie, preoccupazione e stress spesso ci fanno dimenticare le priorità della vita, eppure la serenità è proprio davanti ai nostri occhi e permea la nostra quotidianità. I danesi sembrano saperne davvero qualcosa, dato che sono loro il popolo più felice del mondo da oltre 40 anni secondo il Rapporto Mondiale della Felicità stilato dall’Onu.

Hygge significato
Foto: Sandra363 @pixabay

Il significato di Hygge

Hygge è un sostantivo delle lingue danese e norvegese quasi intraducibile, ma il suo significato è molto preciso e cattura l’interesse di sempre più persone in tutto il mondo. La pronuncia per noi europei non è ancora chiara, così come la sua effettiva traduzione. Nonostante ciò, possiamo definire l’hygge come un termine per esprimire un sentimento, un’atmosfera sociale, un’azione che rimanda all’intimità, al calore, all’accoglienza, alla comodità, alla sicurezza e alla familiarità. Il termine indica, quindi, la capacità di creare un ambiente, un momento, un’esperienza che faccia sentire noi stessi e gli altri a proprio agio.

L’obiettivo è proprio quello di raggiungere uno stato di serenità. Hygge significa, alla fine, ricercare non la felicità momentanea bensì quella di tutti i giorni: è proprio nella quotidianità che possiamo trovare un senso di appagamento psico-fisico nel lungo periodo. Ma come essere hyggelig? Sicuramente bisogna apprezzare e concentrarsi di più sulle cose semplici che ci fanno stare bene e condividere questo senso di benessere con i nostri familiari e i nostri amici. Ricreare, ad esempio, un ambiente caldo ed accogliente può aiutare a portare l’hygge nella nostra vita.

Il segreto per essere felici

Per il popolo danese l’hygge è un vero e proprio modo di vivere, di essere e di intendere la vita. È, in definitiva, un metodo per essere felici. La compagnia delle persone care, cucinare tutti insieme, decorare la casa, raccontarsi la propria giornata, fare un gioco insieme o semplicemente un abbraccio: basta poco per sentire dentro il cuore quel senso di gratitudine, benessere e felicità. Hygge ci appare spesso come un termine indefinito e indecifrabile, probabilmente anche lontano dalla nostra cultura. In realtà, è una parola come un’altra per ricordarci di assaporare la vita momento per momento. Leggendo qualche libro o parlando con persone che hanno abbracciato questo stile di vita, è possibile cogliere qualche prezioso suggerimento.

Ad esempio, per i danesi la casa è fondamentale perché rappresenta un rifugio, un luogo dove trascorrere del tempo intimo e prezioso. Meditare, leggere un libro, sorseggiare una bevanda calda o suonare il proprio strumento preferito sono già alcune delle attività che, anche se non ce ne rendiamo conto, contribuiscono a creare dentro di noi quel senso di accoglienza e di sicurezza speciale che solo la casa può regalarci. Proprio per questo, per loro l’arredamento è davvero essenziale: candele, luci soffuse (tonalità basse e calde), coperte di lana, morbidi cuscini e decorazioni per un senso di comfort. Ma non solo, una volta ricreato un ambiente caldo e accogliente sarà importante mantenere l’ordine e gestire la casa con consapevolezza.

Per la società danese, la dimensione familiare è davvero importante. Condividere il tempo insieme alle persone che amiamo per loro non è qualcosa di scontato, bensì prezioso. A volte dimentichiamo che ridere e scherzare in compagnia, preparare qualcosa di buono da mangiare per l’altro, fare delle attività speciali insieme, godersi un film sul divano sono dei momenti speciali che fanno bene alla nostra salute. Anche mangiare bene rientra tra i capisaldi della vita danese: via libera al cibo buono, nutriente e biologico magari servito su stoviglie colorate.

Il significato di hygge, però, non si limita a questo ma abbraccia anche il senso profondo del rapporto tra l’uomo e la natura (preferendo una bella passeggiata all’aperto rispetto ad usare il cellulare in ogni momento) e il tornare bambini nello spirito. È proprio così, basta poco per essere felici!

Cristina Morgese
Dopo aver conseguito la Laurea in Storia dell'arte e il Master in Management Museale, lavoro freelance come giornalista, copywriter e content creator. Non credo a confini già delineati, per questo mi piace oltrepassarli e trovare i fili nascosti che legano discipline diverse tra loro.