CulturaLifestyle

Gustose tradizioni natalizie e dove trovarle

Ogni Paese ha le proprie tradizioni natalizie: prendiamo un aereo e andiamo alla scoperta di come, nel resto del Mondo, ci si prepara al Natale.

Le tradizioni natalizie cambiano di paese in paese, quindi perché non scoprirne alcune, e chissà che per questo Natale non prepareremo un dolce svedese o addobberemo il nostro albero con strane decorazioni cinesi.

Germania

mercatini natalizi germania
Mercatini di Natale in Germania

In Germania il Natale viene preso seriamente. Durante tutto il mese di dicembre moltissime città organizzano i suggestivi mercatini di Natale, dove si respira un’atmosfera davvero fiabesca ed è possibile acquistare non solo ninnoli natalizi ma anche diverse leccornie. Inoltre, per fare il conto alla rovescia, quattro domeniche prima del Natale i tedeschi compongono la corona dell’avvento, con rami di abete e quattro candele colorate, che poi verranno accese, una alla volta, ogni domenica, quando si sfornano anche i buonissimi Lebkuchen, biscotti speziati.

Inghilterra

Natale Inghilterra Pudding
Pudding Natalizio

Nella fredda e grigia Inghilterra la vigilia di Natale le famiglie inglesi appendono le calze, ognuna con il proprio nome, sopra il camino e preparano i biscotti che poi lasceranno, insieme ad un bicchiere di latte caldo, sul tavolo, così da permettere a Babbo Natale di rifocillarsi quando, durante la notte, porterà loro i regali. Il pranzo del 25 dicembre inizia con il Christmas craker, un tubo annodato ai lati come una caramella che ogni commensale dovrà far scoppiare insieme al suo vicino per vedere la sorpresa all’interno: solitamente una coroncina di carta da indossare durante il pasto. Invece, la portata finale sarà sicuramente la tradizionale Christmas cake o il mince pudding, entrambi con frutta secca e rum tra gli ingredienti.

Svezia

Specialità natalizie in Svezia
Specialità natalizie in Svezia

A dicembre gli svedesi vedono il sole solo per poche ore al giorno, sarà per questo che per loro la luce ha un valore così importante e che tutte le case, uffici e locali hanno alla finestra un candelabro dell’avvento con sette candele. Uno spettacolo davvero suggestivo al calar della sera. Una nota di merito al cibo: stoccafisso e prosciutto di Natale come portate principali, julmust e Glogg da bere, lussekatte e pepparkakor come dolci. La prima è una ciambella aromatizzata con zafferano e farcita di uvetta, i secondi sono biscotti allo zenzero.

Australia

Natale Australia pesce
Pranzo di Natale di pesce in Australia

Facciamo un salto dall’altra parte del mondo e voliamo in Australia dove tutto si ribalta. Il Natale qui coincide con l’inizio dell’estate, quindi immaginate un 25 dicembre in spiaggia, a fare surf, picnic o barbecue in compagnia di amici e familiari. Cosa si mangia? C’è chi fa scorpacciate di pesce fresco, approfittando della stagione, chi preferisce i formaggi abbinati a del buon vino e chi, più tradizionalista, si butta sul classico tacchino ripieno con salsa di mirtilli. Per non perdere lo spirito natalizio tra la sabbia e le onde, ogni anno viene celebrato il Carols by Candlelight, durante il quale ci si riunisce, di notte, per accendere candele e intonare canti natalizi sotto le stelle!Per gli sportivi, ma non solo, imperdibile l’appuntamento del 26 dicembre al Melbourne Cricket Ground, durante il quale si gioca una delle partite di cricket più importanti dell’anno.

Cina

Cina lanterna natalizia
Lanterna di Natale cinese

In Cina sono pochissimi a festeggiare il Natale, o meglio il Festival della Santa Nascita, che viene accolto con catene di carta rossa, piante sempre verdi e ritagli a forma di pagoda incollati alle finestre. Non manca l’albero di luce, gemello del nostro abete, decorato con lanterne a simboleggiare la felicità.

Stati Uniti

Collane popcorn Natale USA
Collane popcorn negli USA

Dicembre negli USA, complici i film, è conosciuto un po’ da tutti. Dal maestoso abete norvegese del Rockfeller Center alle case che fanno a gara per avere le illuminazioni migliori, passando per i Babbo Natale ai lati delle strade muniti di campanacci e barba bianca, è tutto esagerato ma allo stesso tempo perfetto per un vero amante del Natale. In questo periodo dell’anno i maglioni di lana con renne e fiocchi di neve sono un must, ma non dimentichiamo i canti natalizi con abiti tradizionali, le ghirlande e il vischio alle porte, le grandi calze col proprio nome appese al camino, e i freschi abeti in salotto decorati con palline di tutti i colori e collane di popcorn fatte in casa (si, avete capito bene).

E voi, dove passereste il Natale?

blank
Allegra di nome e di fatto, ho 22 anni, studio Scienze Gastronomiche e non so ancora cosa fare della mia vita se non girare il mondo per riempirmi gli occhi e la bocca di cose buone.