AttualitàLifestyle

Guida alla vacanza sulla neve perfetta

Prima di partire per una vacanza sulla neve sono tante le domande che ci affollano la mente. Oggi vi diamo una mano nella vostra scelta. Vedrete che decidere non sarà mai stato così facile.

Organizzare la vacanza sulla neve perfetta non è facile, soprattutto se si hanno le idee confuse. Dove andare, cosa fare, cosa mettere in valigia, sono solo alcuni dei quesiti che ci si pone ogni anno. Noi non potremo decidere al vostro posto, ma sicuramente possiamo darvi una mano e rendervi le idee più chiare.

vacanza sulla neve

Dove vado?

Questa si che è una bella domanda. L’Italia ha così tante mete sciistiche, una più valida dell’altra, che c’è davvero da farsi venire il mal di testa. Noi qui ve ne suggeriamo alcune che potrebbero fare al caso vostro.

Madonna di Campiglio: è una delle località sciistiche migliori del Trentino, e non c’è da rimanerne stupiti visto l’ampio comprensorio e gli impianti di risalita super efficienti. Perfetta per chi vuol vivere anche il lato più glamour della montagna.

Breuil Cervinia: ci troviamo in Val d’Aosta, con 350 km di piste in alta quota, il che significa tanta neve durante tutto il periodo invernale. Da scegliere se non sapete proprio stare fermi: da qui c’è anche il collegamento con Zermatt, in Svizzera.

Cortina D'Ampezzo vacanza sulla neve

Cortina d’Ampezzo: località sciistica per eccellenza, in provincia di Belluno, Cortina è considerata la Regina delle Dolomiti, per la bellezza delle sue montagne e del paese, un vero gioiellino. Mi raccomando, l’auto in questo caso è fondamentale per spostarsi negli altri comprensori.

Livigno: siamo nelle Alpi lombarde. Livigno è nota per le basse temperature e la neve di ottima qualità. Ideale se volete dedicarvi a del sano shopping, non mancano una lunga via pedonale con tanti negozi e locali.

Cosa faccio?

Vacanza sulla neve significa sport in alta quota. Quindi via libera allo sci e allo snowboard, ma anche alle ciaspolate in compagnia, spesso sottovalutate, ma che permettono di godere di paesaggi davvero unici. Se non volete dedicare all’attività sportiva l’intera giornata, vi consiglio di buttarvi sulle piste in mattinata, quando la neve sarà più fresca, il sole ancora alto, e voi pieni di energia. Cogliete anche l’occasione per fermarvi a pranzo in un’accogliente baita. Dopo pranzo, scendete a valle e approfittatene per fare un giro tra i negozietti del paese, magari scaldandovi con una cioccolata calda.

spa terme vacanza sulla neve

Se le vostre gambe non saranno troppo appesantite, potreste andare a pattinare sul ghiaccio. Per gli instancabili, che passano sulle piste l’intera giornata, consiglio di dedicare almeno un pomeriggio al relax : non c’è niente di meglio che immergersi in una piscina termale con acqua bollente, quando fuori nevica e la temperatura è sotto lo zero. Ne uscirete rigenerati e rinvigoriti. Cercate un’esperienza indimenticabile? Prenotate una cena in rifugio, facendovi portare sulla cima da un gatto delle nevi. Solo così potrete ammirare la bellezza delle piste immerse nel buio e nel silenzio della notte.

Cosa mangio?

I piatti di montagna, si sa, sono perlopiù ricchi e calorici. La buona notizia è che ce li potremo concedere con meno preoccupazioni date le fatiche della giornata. E poi sciare mette fame, o sbaglio? Quindi entrate in un rifugio e fatevi tentare dalle prelibatezze che la cucina offre. Pizzoccheri in Valtellina, canederli in Trentino, o ancora spezzatino di selvaggina e polenta, fonduta e una fetta di strüdel di mele per concludere.

Canederli Trentino Alto Adige vacanza sulla neve

Ogni regione ha le sue specialità, il nostro consiglio è quello di assaggiare ciò che di più tipico possiate trovare. Fidatevi, la vostra linea non ne risentirà, lo sport vi farà bruciare tutti gli extra! Se a pranzo però volete tenervi leggeri in vista della sera, o magari avete con voi bambini i cui gusti, si sa, sono più difficili da soddisfare, sulle piste troverete sicuramente panini imbottiti, hot dog e cotolette con patatine fritte. Non mancano le classiche insalatone per i più attenti.

Cosa metto in valigia?

Tenete a mente questo consiglio: vestitevi a strati. Oltre alla tuta da sci, portate con voi calzamaglie pesanti, maglie a maniche lunghe, maglioni di lana, pile, cappotti pesanti, jeans e scarponcini o doposci. Ovviamente non dimenticate sciarpe, cappelli e guanti. Questi ultimi impermeabili, altrimenti rischiate di congelarvi le dita facendo a palle di neve. Ecco fatto, se avete preso nota dei vari consigli siete pronti a partire per la vacanza in montagna perfetta!

blank
Allegra di nome e di fatto, ho 22 anni, studio Scienze Gastronomiche e non so ancora cosa fare della mia vita se non girare il mondo per riempirmi gli occhi e la bocca di cose buone.