ChefItinerari

Gordon Ramsay sommerso dalle critiche per aver ucciso una capra

Lo chef star Gordon Ramsay è stato aspramente criticato per aver cacciato e ucciso una capra durante la sua nuova serie Uncharted. L’episodio è stato girato in Nuova Zelanda, dove questi animali sono invasivi.

Disavventura per Gordon Ramsay, che dopo aver ucciso una capra nel suo nuovo programma su National Geographic è stato bersagliato da critiche sui social network, twitter in primis. La scena è stata girata in Nuova Zelanda, dove lo chef si è mosso in compagnia del cacciatore Dan Russell. Su twitter si è scatenata una pioggia di commenti non troppo lusinghieri per Gordon Ramsay, che però potrebbe non essere così senza cuore.

Gordon Ramsay critiche capra
Screenshot da Twitter
Gordon Ramsay critiche
Screenshot da Twitter
Gordon Ramsay uccide capra
Screenshot da Twitter

Perché si cacciano capre selvatiche in Nuova Zelanda

C’è un aspetto importante da tenere a mente, prima di criticare l’operato di Gordon Ramsay: nell’arcipelago che compone la Nuova Zelanda le capre sono considerate una specie invasiva, senza alcun predatore naturale in grado di tenerne a bada la diffusione incontrollata. Questi animali sono stati introdotti sull’isola nel 1700, devastando la vegetazione dell’isola e riproducendosi senza controllo.

capre selvatiche nuova zelanda
Immagine da National Geographic

Lo stesso cacciatore ha confermato a Gordon Ramsay che la situazione, solo 15 anni fa, era fuori controllo, ma oggi il loro numero è sceso entro una soglia accettabile. In ogni caso lo chef, armato di fucile, ha adocchiato la sua preda e da una lunghissima distanza ha aperto il fuoco. Non si è visto in alcun modo l’animale soffrire, la scena successiva era della pecora già macellata, come la si potrebbe vedere da un macellaio.

Nonostante non fosse stata trasmessa alcuna immagine cruenta, il messaggio è stato chiaro e molti degli appassionati delle avventure di Gordon Ramsay non hanno preso bene la sua scelta. Così su twitter sono comparsi molti commenti critici, che accusavano lo chef di essere crudele e insensibile. Una reazione giusta o esagerata?

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.