CulturaStoria

Gli eventi più importanti della storia del pop corn

Gli eventi più significativi della storia del pop corn, uno degli snack più famosi del mondo, dalla diffusione nel 1800 negli Stati Uniti fino alle recenti versioni colorate e gourmet.

Il popcorn è storicamente uno degli snack più amati d’America, poi apprezzato in tutto il mondo per migliaia di anni. Al giorno d’oggi questo delizioso, croccante e semplice spuntino, da preparare in casa o disponibile già pronto nei supermercati, sulle bancarelle o addirittura in negozi specializzati, è disponibile in tantissime versioni ed è globalmente riconosciuto come lo snack ufficiale degli amanti del cinema e della televisione. Pochi conoscono però la storia del pop corn, ricca di avvenimenti interessanti a partire dalla sua invenzione fino alla diffusione negli Stati Uniti e alle invenzioni che lo hanno reso così popolare.

storia pop corn

Invenzione del pop corn in Nuovo Messico

Sull’invenzione del pop corn non si hanno in realtà dei dati ben precisi. Quel che si sa con certezza è che la sua nascita ha visto la luce in America, dove il mais era ed è tuttora un alimento base. La prima storica testimonianza, scoperta dagli archeologi Herbert Dick e Earle Smith nel 1948, fa risalire l’invenzione a migliaia di anni fa nel Nuovo Messico.

È qui, infatti, che in quella che è stata chiamata «La grotta dei pipistrelli» sono state rinvenute le prime tracce di mais scoppiato, datato al carbonio a 5600 anni fa. Il pop corn, secondo i ricercatori, si diffuse poi rapidamente in tutta l’America centrale e meridionale, in particolare in Perù, Guatemala e Messico.

Snack popolare e prima macchina del pop corn

Con la migrazione dei coloni nell’America del Nord, anche il pop corn si diffuse rapidamente in queste zone, diventando ben presto uno degli snack più popolari. Tra la fine del 19° secolo e l’inizio del 20° il pop corn era principalmente noto come alimento per la colazione; veniva infatti immerso nel latte e mangiato proprio come oggi usiamo mangiare i cereali. All’epoca veniva anche sgranocchiato di fronte al camino, in ritrovi sociali o nei pic-nic.

Lo snack della Grande Depressione

Nel periodo della Grande Depressione, a partire dal 1890, il pop corn costava 5 o 10 centesimi ed era uno dei pochi snack che le famiglie potevano permettersi. Inoltre, risale proprio a questo periodo l’invenzione della prima macchina commerciale per pop corn, brevettata a Chicago da Charles Cretors nel 1885.

grande depressione pop corn

La macchina aveva un bruciatore a benzina ed era mobile, quindi poteva essere trasportata in giro. I venditori ambulanti seguivano le folle in giro, e vendevano pop corn presso fiere, parchi, esposizioni, circhi.

Pop corn per le festività

Come abbiamo visto il pop corn tra la fine del diciannovesimo e l’inizio del ventesimo secolo era amatissimo in America, anche grazie al loro basso costo che lo rendeva un cibo perfetto da acquistare, condividere, regalare. Fu proprio in quegli anni che questa semplice ma appetitosa ricetta iniziò ad essere associata alle festività americane più importanti, ovvero Halloween, Ringraziamento, Pasqua e soprattutto Natale.

Non solo le palline di pop corn venivano regalate ma anche utilizzate come elementi decorativi o semplicemente mangiati in compagnia. Non solo; all’inizio del secolo la maggior parte dei libri di cucina conteneva almeno una ricetta che aveva il pop corn tra gli ingredienti.

Pop corn e cinema

All’inizio del ventesimo secolo il pop corn fece il suo trionfale ingresso nei cinema americani. Sebbene alla fine degli anni ‘20, con l’avvento del cinematografo e dei film muti i proprietari dei cinema non permettevano che questo croccante snack venisse consumato nelle sale, ben presto dovettero fare i conti con il proliferare di industriosi venditori ambulanti.

pop corn cinema

La loro costante presenza fuori dai cinema e il successo delle vendite, li spinse non solo a riconsiderarne il divieto ma anche a introdurre la vendita all’ingresso delle sale. Il primo, nel 1938, fu Glen W. Dicksonnel, proprietario del cinema del Midwest ma la tendenza si diffuse rapidamente a macchia d’olio.

Anni ‘50 – ’80: TV e snack casalingo

L’invenzione della TV, nel 1926, e la conseguente minore affluenza nei cinema fece sì che il pop corn si trasformò sempre più in snack casalingo. Questa tendenza crebbe soprattutto dopo il 1970, con il lancio da parte di Orville Redenbacher della prima omonima marca di pop corn confezionato e soprattutto con l’invenzione da parte di General Mills, del primo sacchetto di popcorn a microonde, brevettato nel 1981.

pop corn microonde

Da lì a poco le vendite crebbero vertiginosamente e il pop corn si affermò definitivamente come prodotto culturale e sociale di massa e come alimento domestico.

Il pop corn oggi

Nell’ultimo decennio il pop corn non solo fa registrare in tutto il mondo vendite record, ma ha subito una vera e propria evoluzione. Tantissime sono infatti le varianti di gusti disponibili, dolci e salati, tanti i colori e le versioni gourmet e in crescita anche le ricette originali in cui viene utilizzato.

pop corn oggi
Foto di Flipboard

Anche in Italia negli ultimi anni è scoppiata la moda dei pop corn aromatizzati, dai più famosi gusti caramello e burro fino alle varietà più creative, tanto che in diverse città hanno fatto la loro apparizioni negozi specializzati.

blank

Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.