Lifestyle

Giardinaggio: il vaso tech che fa le faccine se la pianta non sta bene

L’invenzione è di una start-up lussemburghese. Una serie di animazioni mostrate su uno schermo e un’app permettono di capire le condizioni della pianta.

Ti piacerebbe portare un tocco di verde nella tua casa, ma sei consapevole di non essere un grande giardiniere? Una start-up ha pensato proprio alle persone come te, creando un vasetto intelligente in grado di darti indicazioni sulle condizioni di salute della pianta che contiene. Attraverso un piccolo schermo, mostra una serie di faccine, aiutandoti a comprendere le necessità della pianta.

Una start-up lussemburghese ha creato un vaso smart che, attraverso un piccolo schermo, mostra delle faccine per far capire al proprietario lo stato di salute della pianta che contiene

Le caratteristiche di Lua

Questa invenzione si chiama Lua ed è stata sviluppata dalla realtà lussemburghese Mu-Design grazie a una campagna di crowdfunding lanciata nel 2019. Per coloro che sono stati giovani alla fine degli anni ’90, potrebbe ricordare il Tamagotchi. Solo che in questo caso si ha a che fare con un essere vivente a tutti gli effetti. Come funziona? Lua è in grado di aiutare il proprio proprietario comunicando come sta la pianta con 15 animazioni diverse.

Sei di queste sono direttamente collegate al suo stato di salute. Quando, ad esempio, l’umidità del terreno scende sotto a una certa soglia, la faccina mostrerà la lingua per indicare che la pianta è assetata. Se, invece, l’esposizione alla luce non è sufficiente, dopo un paio di giorni Lua si trasformerà in un vampiro, mentre con una temperatura troppo rigida nella stanza, inizierà a battere i denti e addirittura a starnutire.

Le altre nove animazioni sono collegate all’“umore” della pianta. Se le sue condizioni sono ottimali, mostrerà una faccina sorridente. Oppure sono connesse all’interazione del vaso con l’ambiente circostante. Lua, infatti, riesce a capire se c’è movimento attorno a sé e addirittura a seguire con lo “sguardo” le persone o gli animali che le passano accanto. Ma se non si muove una foglia, inizierà a essere stanco e si spegnerà per conservare energia.

L’app di monitoraggio

In un caso, mostra anche un’espressione confusa. Succede quando non riesce a leggere il Qr Code necessario per collegare la piantina all’applicazione per smartphone disponibile per il monitoraggio della pianta. Qui, il proprietario potrà controllare, anche offline, i parametri registrati dai quattro sensori del vaso, come l’umidità, l’esposizione alla luce del sole e la temperatura. Sempre dall’app è possibile anche cambiare le proporzioni del viso di Lua.

Per configurarla, l’utente non deve fare altro che selezionare la specie di pianta acquistata tra le impostazioni dopo il download e far leggere il Qr Code specifico al vaso smart per permettergli di iniziare la trasmissione dei dati.

Come averlo

Il prezzo di Lua non è pubblico e al momento in cui scriviamo il prodotto non è disponibile. Tuttavia, è possibile pre-ordinarla inoltrando una richiesta alla start-up attraverso il form sul suo sito per essere avvertiti quando saranno pronti i nuovi esemplari. Secondo i creativi di Mu-Design, “Lua trasforma la tua pianta preferita in un vivace animaletto”.

blank
Giornalista, ex studente della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi. Osservatore attento (e preoccupato) delle questioni ambientali e cacciatore curioso di innovazioni che puntano a risolverle o attenuarne l'impatto. Seguo soprattutto i temi legati all'economia circolare, alla mobilità green, al turismo sostenibile e al mondo food