AmbienteEcologia

Fukushima diventerà un polo per le energie rinnovabili

Dopo il disastro nucleare del 2011 la zona della centrale di Fukushima segue le orme di Chernobyl e diventerà un polo per le energie rinnovabili.

La zona di Fukushima, teatro nel 2011 di uno dei peggiori disastri nucleari della storia dopo Chernobyl, diventerà un polo per le energie rinnovabili. Per il sito attorno alla centrale travolta da un terribile terremoto e da uno tsunami, il destino ricalcherà quello dell’altrettanto famigerata area dell’Ucraina. Anche Chernobyl infatti ospiterà centrali solari per la produzione di energia elettrica.

fukushima energie rinnovabili

Fukushima torna a nuova vita con le rinnovabili

Dopo essere stata dichiarata inutilizzabile dopo il tremendo disastro del 2011 per via dell’inquinamento da radiazioni, l’area della prefettura di Fukushima in Giappone vedrà nuova vita. Il governo giapponese ha infatti ideato un progetto destinato a trasformare l’intera area in un polo destinato alle energie rinnovabili.

Attorno all’area di Fukushima verranno realizzate ben 21 centrali di cui 11 centrali solari e 10 centrali eoliche per un investimento previsto di circa 2,5 miliardi di euro. Le centrali saranno collegate attraverso una rete di 80 chilometri e serviranno per alimentare la domanda energetica della capitale Tokyo. Grazie alle energie rinnovabili sarà possibile generare circa 600 megawatt di elettricità, circa 2/3 di quanto una centrale nucleare è in grado di produrre. Secondo le autorità il progetto potrebbe vedere la luce già entro il 2024.

energie rinnovabili fukushima

La trasformazione di Fukushima in area destinata alle energie rinnovabili rientra nel piano di de-nuclearizzazione del Giappone che al momento genera oltre l’80% della sua energia grazie al nucleare e ai combustibili fossili. Entro il 2030 le autorità giapponesi contano di arrivare almeno al 25% di energia generata grazie alle rinnovabili e diventare 100% ecosostenibile entro il 2040. Un progetto ambizioso che passa in prima battuta proprio da Fukushima.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.