AttualitàEcologiaHot Topic

Francia: stop ai voli aerei a corto raggio per tagliare le emissioni

Via libera della Commissione Europea, in Francia parte lo stop ai voli interni a corto raggio dove è disponibile il treno.

Niente più voli interni a corto raggio in Francia. La Commissione Europea ha approvato lo stop ad alcuni collegamenti aerei nazionali proposto del governo di Parigi. Il provvedimento colpisce al momento tre tratte con voli dove per i viaggiatori è disponibile un viaggio in treno di durata inferiore alle 2 ore e mezza. La mossa rientra nelle iniziative francesi di riduzione delle emissioni. Parigi punta a ridimensionare anche il settore dei jet privati.

francia divieto voli corto raggio
Foto: Norbert @Pixabay

Perché lo stop ai voli a corto raggio in Francia

La proposta per lo stop dei voli a corto raggio all’interno dei confini della Francia era stata proposta inizialmente nel 2021. Per la sua entrata in vigore è stata necessaria l’approvazione della Commissione Europea dopo le forti resistenze delle unioni di categoria aeroportuali. Il divieto rientra nelle iniziative inserite da Parigi nella sua nuova legge sul clima. La Francia inoltre punterà a limitare anche l’utilizzo di jet privati. Secondo il ministro dei trasporti francese Clément Beaune per la Francia non sarebbe più possibile tollerare come i super-ricchi continuino a volare con jet privati quando l’intera nazione sta affrontando sacrifici nel settore pubblico per fronteggiare sia la crisi climatica che quella energetica. Il divieto sarà in vigore per una durata di 3 anni dopodiché sarà soggetto a una nuova verifica da parte della Commissione Europea.

Quali sono i voli interessati

Il piano originale per il divieto dei voli a corto raggio in Francia comprendeva 8 voli interni ma la Commissione Europea ha dato il via libera, al momento, per la cancellazione solo di 3. La scelta è stata guidata da fatto che per queste tratte esiste già una alternativa per i viaggiatori che possono affrontare il viaggio in treno. Al momento i voli cancellati riguardano esclusivamente l’aeroporto di Parigi Orly e i collegamenti con Bordeaux, Lione e Nantes.

Sono stati invece esclusi dal divieto i voli che collegano Parigi Charles de Gaulle a Lione e Rennes, e i voli tra l’aeroporto di Lione e quello di Marsiglia. Per queste tratte infatti secondo la Commissione Europea al momento non esisterebbero valide alternative al trasporto aereo. Continueranno anche i voli tra Parigi Charles de Gaulle con Bordeaux e Nantes perché il viaggio alternativo in treno al momento supera, anche se di poco, la durata critica delle 2 ore e mezza.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.