AmbienteEcologia

Fattorie biologiche: meglio piccole e vicino alle città

Le fattorie biologiche, in termini di redditività e quindi di efficacia, sono meglio piccole e situate vicino alle città.

A un primo sguardo può sembrare un controsenso ma le fattorie biologiche piccole e posizionate vicino alle città risultano essere le più performanti. Una constatazione che emerge da un’analisi su larga scala pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences condotta sulle fattorie biologiche.

fattorie biologiche

Le caratteristiche delle fattorie biologiche

I dati sembrano non lasciare dubbi le fattorie biologiche che operano con maggiore successo sono quelle piccole e posizionate nei pressi dei centri urbani. Ma questi non sono gli unici dati emersi dalla ricerca. I siti dove si pratica agricoltura biologica registrano un incremento di biodiversità del 34% e nonostante la resa risulti inferiore del 18%, i ricavi tendono ad essere maggiori del 50%. Il dato sulla biodiversità è dovuto alle caratteristiche meno invasive a livello ambientale dell’agricoltura biologica, le quali, tuttavia, comportano un calo consistente della resa.

Il maggiore ricavo è reso possibile dal prezzo più alto a cui i prodotti bio possono essere venduti, grazie alla disponibilità dei consumatori di affrontare un costo maggiore per accedere a un prodotto il quale è percepito di maggiore qualità. Tuttavia, esistono delle evidenze per cui fattorie biologiche di grandi dimensioni, dal punto di vista ambientale e non solo, possano avere dei vantaggi legati all’applicazione di economie e logiche produttive di scala. Le piccole dimensioni e la vicinanza alle città, dal punto di vista della redditività, sembrano però essere le caratteristiche determinanti. Consentono infatti di mantenere i costi contenuti e poter accedere a un bacino più vasto di clientela interessata ai prodotti.

Quando si parla di fattorie biologiche la formula perfetta non esiste ancora, per quanto i dati sembrino favorire le piccole dimensioni e la vicinanza ai centri abitati, quello che sarebbe auspicabile è una diffusione su larga scala di questo tipo di produzioni, anche con la finalità di rendere i prodotti bio più accessibili. Tuttavia, è necessario che il beneficio ambientale risulti sostenibile anche dal punto di vista economico per il produttore, in un delicato equilibrio che ancora deve essere trovato.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.