AmbienteEconomia

Facebook e la sostenibilità: energia rinnovabile, risparmio d’acqua e riciclo

Facebook è la sostenibilità: cosa sta facendo? cosa ha fatto? Quello che sembra è che Facebook sia sulla buona strada per raggiungere i suoi obiettivi ecologici.

Nel 2018, Facebook ha dichiarato l’obiettivo di utilizzare solo energia rinnovabile entro la fine del 2021.

Facebook sembra essere sulla buona strada. Nel suo primo rapporto sulla sostenibilità Facebook ha annunciato che nel 2019 ha raggiunto l’utilizzo dell’86% di energia rinnovabile per le sue operazioni. È aumentato dal 35% nel 2015.

facebook sostenibilità

Facebook utilizza 1,3 gigawatt di energia eolica e solare online, nel computo è inclusa la sua enorme fattoria solare in Texas.

Nel 2019, Facebook ha ridotto le sue emissioni operative di gas serra del 59 percento, rispetto ai livelli del 2017, e ha compensato oltre 100.000 tonnellate di emissioni di carbonio, l’equivalente di portare 22.000 autovetture fuori strada.

Facebook afferma che il quartier generale di Menlo Park è supportato al 100% da energia rinnovabile e il 90% dei suoi rifiuti è riciclato o dedicato al compostaggio.

Quattro edifici per data center statunitensi di Facebook hanno ottenuto la certificazione LEED Gold e un edificio in Svezia ha ottenuto la certificazione LEED Platinum, il punteggio più alto possibile.

Nel rapporto sulla sostenibilità, Facebook afferma che si sta impegnando a restituire alle comunità in cui si trovano le sue strutture. Ad esempio, prevede di recuperare il calore generato dai suoi server a Odense, in Danimarca, e di donarlo a una società di teleriscaldamento locale.

Facebook spera di fornire 100.000 MWh di energia all’anno. È abbastanza per riscaldare 6.900 case nella città vicina e aiuterà Odense a eliminare gradualmente il carbone entro la metà del 2022.

Facebook sta cercando di migliorare anche il suo consumo di acqua.

Nel 2019, l’azienda ha risparmiato oltre tre miliardi di litri di acqua e ha investito in progetti di ripristino dello spartiacque in Oregon e nel Nuovo Messico.

Un progetto pilota in un data center nel New Mexico ha ridotto di circa il 40% l’acqua utilizzata per il raffreddamento.

Quest’anno, Facebook prevede di estendere tale tecnologia ad altri data center. Facebook si aspetta che i suoi progetti idrici ripristinino annualmente circa 206.000 metri cubi di acqua.

“Detto questo, sappiamo che c’è ancora molto lavoro da fare. Oggi più che mai, le aziende devono pensare non solo alla gestione del loro impatto operativo, ma anche alla collaborazione con gli altri per sfruttare i propri punti di forza tecnici e affrontare le sfide della sostenibilità”, ha scritto Rachel Peterson, vicepresidente delle infrastrutture di Facebook, nel rapporto.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.